DIRETTA/ Juventus-Inter (Serie A): segui e commenta la partita live in tempo reale

- La Redazione

Juventus-Inter è finalmente arrivata. La partita più attesa di questa venticinquesima giornata di Serie A è pronta per essere giocata

leonardo_etoo_R400
Il tecnico interista Leonardo (foto ANSA)

Juventus-Inter è finalmente arrivata. La partita più attesa di questa venticinquesima giornata di Serie A, rigorosamente posticipo, è pronta per essere giocata con tanto di telecamere schierate per seguire l’evento in diretta tv in tutto il mondo. Sulla carta la Juventus è data per sfavorita, se ci limitiamo a guardare la classifica, ma contro l’Inter, nel derby d’Italia, non ci sono davvero favoriti. Vincendo la Juventus si porterebbe nel pieno della zona Europa League, a ridosso della Champions. L’Inter invece se si aggiudicasse la partita proseguirebbe il cammino della remontada piazzandosi a quota 47 in attesa del recupero di campionato. Inutile dire che un pareggio servirebbe a poco, pur se permetterebbe alla Juventus di agganciare la Roma e all’Inter di riprendere la Lazio.

La Juventus si presenta all’appuntamento caricatissima e consapevole di non poter più sbagliare, ma che ancora non tutto è compromesso per arrivare nonostante una grande sfortuna all’obiettivo che è lo spartiacque tra successo e fallimento della stagione: la Champions League. Per la prima volta dal capitolo infortunati non ci sono pesanti condizionamenti, seppure le assenze dei lungodegenti De Ceglie, Rinaudo, Traorè e Quagliarella non siano certo indifferenti. Per la prima volta non è emergenza attacco, con la probabile coppia Toni-Matri pronta dal primo minuto e con un “fior fior” di Del Piero, Martinez e Iaquinta pronti in panchina. La difesa bloccatissima per ergere un muro davanti a Buffon (Primo Comandamento, non prenderle) è di titolari e certo darà filo da torcere al trio d’attacco nerazzurro. A centrocampo tutto confermato per il 4-4-2 made in Delneri più “ufficiale” dall’inizio della stagione a questa parte. La Juve probabilmente giocherà con Buffon tra i pali, Grygera, Barzagli, Bonucci, Chiellini in difesa, Krasic, Melo, Aquilani e Marchisio a centrocampo, Toni e Matri in avanti.

L’Inter di Leonardo scalda i motori per cercare qual filotto che li porterebbe a soli due punti dalla vetta. La pressione per la capolista a quel punto sarebbe spaventosa, con anche la Champions League a incombere. Leo a differenza del collega bianconero ha però qualche grattacapo in più del solito. Chivu ancora fuori per il pugno sconsiderato a Rossi, fuori Samule, Mariga, Stankovic, Lucio e Milito. Roba da fare impallidire, se non fosse che leggendo la (probabile) formazione titolare si resta sbalorditi. La rosa dell’Inter è davvero la più ampia e competitiva del campionato: il triplete in fondo non nasce dal nulla. Leo giocherà probabilmente con il trequartista, abbandonata l’idea del tridente a causa (leggi per merito) di uno Sneijder in forma strepitosa. Così davanti a Julio Cesar ecco tornare Zanetti in versione difensore, con Cordoba e Ranocchia centrali e Maicon (oramai tornato “quel” Maicon) a destra. A centrocampo Cambiasso, Thiago Motta e Kharja, Sneijder dietro a Eto’o e Pazzini. E ora allacciate le cinture sulla seggiola di casa, Juventus-Inter sta per cominciare.

 

Risorsa non disponibile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori