JUVENTUS/ Rampulla esclusiva: stagione deludente, bisogna credere in un progetto

- La Redazione

L’ex portiere bianconero spiega il momento della Juventus

Agnelli_Andrea_r375_20mag10
Agnelli (Ansa)

Dopo la sconfitta subita contro il Lecce il presidente della Juventus Andrea Agnelli aveva ordinato dodici vittorie. Ieri invece per i bianconeri è arrivata la seconda sconfitta consecutiva. Gli uomini di Delneri in casa hanno perso due a zero contro il Bologna di Malesani e di un super Di Vaio. I processi contro il tecnico friulano sono già iniziati, molti chiedono l’esonero (o le dimissioni) dell’ex allenatore della Sampdoria.

In esclusiva a ilsussidiario.net, Michelangelo Rampulla, ex portiere della Juventus che ha lavorato nello staff tecnico di Ferrara nella scorsa stagione, ha parlato del momento nero dei bianconeri: “La stagione è deludente, nonostante la rivoluzione di quest’estate non sono arrivati i risultati sperati”. Lo scorso anno Ferrara è stato mandato via a fine gennaio per dare una sterzata al trend negativo della Juventus, ma prima Zaccheroni e poi Delneri non hanno riportato i bianconeri ad alti livelli: “Lo scorso anno è stato esonerato Ferrara nonostante un buon inizio di campionato, dopo vari fattori, tra cui molti infortuni, la squadra si è un po’ persa ma la situazione non era disastrosa”.

Sull’ipotetico esonero di Delneri l’ex portiere bianconero risponde deciso: “Non serve cambiare sempre perchè non porta ai risultati sperati, bisogna saper credere in un progetto”. Sotto accusa anche la dirigenza e il mercato della Juventus: “In questi momenti tutti sono colpevoli. Il mercato della Juventus non è stato all’altezza, servono 6-7 campioni su cui costruire l’intera squadra, la Juventus in passato è stata costruita in questo modo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori