CALCIOMERCATO/ Juventus, Cassano poteva essere tuo

- La Redazione

Quanti intrighi tra la Juventus e il fantasista barese ora al Milan. Cassano è stato vicino alla Juventus in parecchie occasioni, la prima quando passò dal Bari alla Roma

cassano_milan_R400_5feb11
Antonio Cassano, fantasista Milan (Foto Ansa)

Chiellini e compagni questa sera se lo ritroveranno da avversario, ma Antonio Cassano poteva essere compagno loro almeno in un paio di circostanze. La storia tra Cassano e la Juventus parte da lontano, come rivela il Corriere dello Sport. Nell’estate del 2001 il Bari decide di cedere alle tentazioni dei grandi club per il giovane Cassano, la Juventus entra per prima in gioco ma il calciatore ha in mente solo Francesco Totti, così decide di andare a Roma per giocare con il suo idolo dicendo no alle avances di Luciano Moggi.

Un altro contatto importante avvenne nel 2006 dopo le sentenze Calciopoli con la Juventus pronta a ripartire dalla Serie B. L’allora dirigente Alessio Secco decide di investire su Cassano ma qualcuno all’interno della dirigenza si oppone fermamente e l’affare salta.

Anche dopo il primo anno di Samp, la Juventus pensa nuovamente a Cassano, ma il barese non se la senti di lasciare Genova. L’ultimo retroscena è di qualche mese fa, dopo il litigio tra Cassano e Garrone la Sampdoria decide di metterlo sul mercato, si parla di Juventus visti i buoni rapporti con Marotta, ma forse qualcuno (Delneri?) ha preferito non puntare su Cassano. Galliani non ci ha pensato un attimo e lo ha preso al volo, questa sera spera che sia ricompensato a dovere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori