CALCIOMERCATO/ Juventus, Aquilani, Pepe, Motta e Quagliarella: chi riscattare?

- La Redazione

La dirigenza di corso Galileo Ferraris si troverà a breve a dover discutere la miriade di prestiti che a partire dal prossimo 1° luglio 2011 dovranno essere riscattati o meno.

aquilani_krasic_juve_R400_18ott10
Juventus-Betis Siviglia, amichevole di lusso questa sera alle 20.45 su Sky Sport 1 (Ansa)

CALCIOMERCATO JUVENTUS – La dirigenza di corso Galileo Ferraris si troverà a breve a dover discutere la miriade di prestiti che a partire dal prossimo 1° luglio 2011 dovranno essere riscattati o meno. Molte le questioni spinose al vaglio degli uomini di mercato bianconeri e su tutte vi è quella di Alberto Aquilani. La Juventus ha il diritto di riscatto sul centrocampista romano ma il suo prezzo è di 16 milioni di euro, una cifra che potrebbe risultare esagerata qualora la Vecchia Signora non dovesse raggiungere la qualificazione alla prossima Champions League.

La Juventus, inoltre, sta sondando Andrea Pirlo, sintomo che in società starebbero vagliando diverse ipotesi alternative all’ex Roma. Quagliarella dovrebbe essere invece riscattato visto che con il Napoli è stato pattuito un pagamento dilazionato in diverse annualità: «Per Quagliarella abbiamo speso 4 milioni e mezzo – ha confessato il direttore generale Beppe Marotta in una recente intervista – non è poco per un prestito, per riscattarlo ne occorrono altri 10 in quattro anni».

Motta, Traorè e Rinaudo appaiono invece destinati all’addio dopo una stagione davvero deludente mentre Matri verrà sicuramente riscattato insieme a Quagliarella, versando 14,5 milioni di euro nelle casse del Cagliari. In dubbio, infine, il futuro di Pepe, reduce da una stagione in chiaro/scuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori