CALCIO/ Juventus, Quagliarella: Sogno un gol di ginocchio

- La Redazione

Quagliarella si prepara a tornare in campo. Possibile che la Juve, dopo il brutto infortunio subìto, conceda al napoletano qualche scampolo di gara. Ha detto di sognare un gol di ginocchio

fabio_quagliarella_r400
Fabio Quagliarella (foto Ansa)

Dopo il suo infortunio al ginocchio, a gennaio durante un Juventus-Parma, i bianconeri hanno iniziato un’incredibile discesa in campionato. L’acquisto successivo di Matri ha tamponato l’emergenza ma non è bastato per far tornare la Juve nelle zone alte. Adesso Fabio Quagliarella si prepara a tornare in campo. L’attaccante napoletano, 28 anni, è da poco tornato ad allenarsi; dopo lo choc del ko ai legamenti, l’ex-azzurro è di nuovo pronto a dire la sua. La stagione ormai volge al termine ma la speranza è quella di disputare almeno uno scampolo di gara. “Mi ha fatto piacere sapere che tanta gente mi ha mandato i propri attestati di stima – ha dichiarato Quagliarella, come si legge sul sito ufficiale della Juventus – I tifosi, così come la mia famiglia e i miei amici, mi sono stati molto vicini e mi hanno dato la carica. A volte, basta una parola di incoraggiamento per darti la fiducia e la voglia di continuare a lavorare per il recupero”.

Il giocatore nativo di Castellammare ha chiarito le sue attuali condizioni: “Ho finito la fase riabilitativa e ho ripreso a lavorare sul campo. In questo momento riesco a fare quasi tutto, quindi corro e calcio senza problemi. È una vera e propria fase di preparazione visto che fisicamente sono sotto zero, normale dopo tre mesi di inattività. Poter tornare a toccare il pallone mi ha dato sensazioni stupende.

Il momento più difficile è stato all’inizio, quando mi sono sentito cadere il mondo addosso e intorno sentivo che si parla di stagione finita. Poi, con il passare del tempo, le cose sono migliorate. Ogni nuovo esercizio è un passo avanti, ogni reazione positiva del ginocchio è un motivo di soddisfazione e un’ulteriore carica per proseguire”.

Quagliarella vuole aiutare la squadra in queste ultime partite: “Per me tornare in campo avrebbe il sapore di un nuovo esordio. Sperando innanzitutto che vada bene e, magari, con la possibilità di fare un gol. Come vorrei che fosse? Con un rimpallo sul ginocchio operato. Sarebbe il modo migliore per mandare via tutti i pensieri di questi mesi”. Il lungo stop non gli ha fatto perdere la proverbiale ironia…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori