CALCIOMERCATO/ Juventus, Tevez: scatta l’offensiva

La Juve sta iniziando a gettare le basi per la prossima campagna acquisti estiva. in quel di corso Galileo Ferraris dovrebbero sbarcare pochi innesti ma di altissimo livello

07.04.2011 - La Redazione
Tevez_r400_4ott10
Tevez, foto Ansa

CALCIOMERCATO JUVENTUS – La Juventus sta iniziando a gettare le basi per individuare le star da inserire in squadra in vista della prossima campagna acquisti estiva. Come più volte la stessa società bianconera ha spiegato durante i caldissimi mesi di giugno, luglio e agosto, in quel di corso Galileo Ferraris dovrebbero sbarcare pochi innesti (2/3, uno per reparto) ma di altissimo livello. Fra i tanti sarebbe nel mirino della Vecchia Signora anche un obiettivo per l’attacco.

Al di fuori del duo Matri-Quagliarella e dell’intoccabile Del Piero, il resto del reparto avanzato di Madama non ha il posto assicurato. Stiamo parlando naturalmente di Iaquinta, reduce da continui problemi muscolari, e di Amauri, che a giugno farà ritorno all’ovile. L’idea della Juventus è quella di individuare un centravanti di primissima fascia in grado di fare la differenza. In Inghilterra è tornata a circolare la voce che vuole i bianconeri sulle tracce di Carlitos Tevez, attaccante del Manchester City e della nazionale argentina. L’Apache, così come viene soprannominato l’ex United, è in aperta rotta con la propria dirigenza e a partire dalla prossima estate potrebbe salutare i Citizens. Molte le società sulle tracce del giocatore e fra le tante vi sarebbe anche la Vecchia Signora. Il problema principale è rappresentato dalle eventuali richieste degli inglesi per il cartellino dell’albiceleste.

Si parla infatti di circa 25/30 milioni una somma non indifferente. Marotta ha già anticipato un grande arrivo in attacco in una recente intervista a Il Corriere dello Sport: «Il futuro cosa prevede? Che alla quantità si innesti la qualità: almeno un paio di top player. I ruoli? Di solito è l’attacco la zona del campo che dà maggiori emozioni. Uno può essere lì e uno a centrocampo…».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori