CALCIOMERCATO/ Juventus, pranzo Marotta-Perez: in ballo Higuain, Benzema, Diarra

Oggi vertice di mercato tra il numero uno delle merengues e la dirigenza bianconera. Si è parlato di alcuni possibili giocatori che potrebbero cambiar maglia la prossima stagione

12.05.2011 - La Redazione
Benzema_R375_6apr10
Karim Benzema, foto Ansa

La Juventus fa sul serio e comincia a gettare le basi per costruire la prossima stagione. Oggi vertice di calciomercato a pranzo tra Beppe Marotta, il suo fido braccio destro Fabio Paratici e il presidente del Real Madrid Florentino Perez. Tra il direttore generale bianconero e il numero uno dei blancos i rapporti sono ottimi, rapporti che si possono definire di amicizia. Tutto nacque dopo il passaggio di Antonio Cassano alla Sampdoria e nel tempo la stima e l’amicizia tra i due si è accresciuta. Fonti vicine alla società bianconera confidano a ilsussidiario.net che non si è trattato di un bluff mediatico, quando di un momento serio in cui si sono gettate le basi per alcune trattative. I nomi che sarebbero usciti sono essenzialmente tre: Higuain, Benzema e Diarra. Per i due attaccanti la situazione è più o meno questa. Higuain è il pupillo di Mourinho e non piace alla coppia Perez-Valdano, mentre il francese riceve le simpatie della dirigenza ma non del portoghese, che non avrebbe problemi a cederlo. Marotta avrebbe fatto capire all’amico Florentino che sia Higuain che Benzema sarebbero due nomi graditissimi dalle parti di Vinovo e si attende solo una decisione del Real.

 

Diverso il discorso per Lassana Diarra. Il giocatore dove già arrivare lo scorso gennaio alla Juventus ma fu trattenuto dopo una serie di infortuni che falcidiarono il centrocampo delle merengues. A Madrid ha trovato poco spazio e per di più ha anche passaporto comunitario. Infine Perez avrebbe chiesto informazioni su Giorgio Chiellini mentre l’idea Amauri sembra più sponsorizzata dall’entourage del giocatore che da un reale gradimento da parte di Perez.

 

(f.mont)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori