CALCIOMERCATO/ Juventus, Aguero saluta: “è arrivata l’ora di andare”

- La Redazione

Il kun Aguero sta preparando le valigie. Il ventiduenne attaccante dell’Atletico Madrid ha affidato oggi al proprio sito ufficiale una dichiarazione che lascia poco spazio all’immaginazione.

Aguero_R375_24sett08
Aguero (Ansa)

Il kun Aguero sta preparando le valigie. Il ventiduenne attaccante dell’Atletico Madrid ha affidato oggi al proprio sito ufficiale una dichiarazione che lascia poco spazio all’immaginazione: “Devo essere onesto e fedele a me stesso. Dopo 5 anni una tappa si è chiusa ed è tempo che se ne apra una nuova. Non si tratta di una questione economica ma strettamente sportiva. Questa è una decisione che ho maturato nel corso del tempo. La questione è stata affrontata e pattuita con l’Atletico in occasione del mio rinnovo”. Il rinnovo con la seconda squadra di Madrid avvenne circa un anno fa e, come leggiamo sul sito www.gazzetta.it, già allora il Kun ottenne l’abbassamento della clausola rescissoria da 60 milioni di euro a 45. ““Decisi di firmare il rinnovo del contratto per restituire qualcosa all’Atletico – prodegue il giocatore – Se non l’avessi fatto sarei stato libero e il club non avrebbe incassato nulla. Quando rinnovai, il club mi promise che non avrebbe frapposto ostacoli alla mia partenza nel 2011. Per questo, tenendo in mente questo accordo e di fronte alla mia decisione irrevocabile di cambiare aria ho chiesto all’Atletico che ascolti senza condizionamenti le offerte che arriveranno. Non voglio essere originale né dire cose politicamente corrette, preferisco dire ciò che sento perché so che se mai i tifosi comprenderanno la mia posizione lo faranno se parlerò con il cuore. Non voglio essere ipocrita dicendo che questo non è un addio ma un arrivederci. Abbiamo condiviso gioie e delusioni, vi porterò sempre nel mio cuore”. Potete immaginare l’interesse della Juventus non appena apprese queste dichiarazioni.

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS DI CALCIOMERCATO IN CASA JUVENTUS

In realtà in Spagna tutti danno per fatto l’accordo con l’altra squadra della città: il Real Madrid di Mourinho. Ma la dirigenza dei colchoneros giura che non lo venderà mai agli storici rivali (con grande gioia della Juventus). Tutti gli scenari sono possibili, anche se la squadra bianconera sembra in vantaggio. L’unico rischio è che pesi, nella decisione dell’attaccante, l’impossibilità di giocare in Europa la prossima stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori