CALCIOMERCATO/ Juventus, Ancelotti: perché non si è puntato sull’ex Milan?

- La Redazione

L’ex capitano di Madama, secondo molti, è la figura ideale per la Signora. Altri tifosi, però, hanno storto il naso. Il motivo è semplice, avrebbero preferito puntare sull’ex Ancelotti

ancelotti_chelsea_champions_R375x255_24feb10
Ancelotti tecnico del Chelsea (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO JUVENTUS – La Juventus ufficializzerà a brevissimo Antonio Conte. Il tecnico del Siena sbarcherà a Vinovo per cercare di ricostruire una squadra malata e distrutta che dopo 20 anni, per la prima volta, ha mancato la qualificazione all’Europa. L’ex capitano di Madama, secondo molti, è la figura ideale per la Vecchia Signora. Altri tifosi, però, hanno storto il naso. Il motivo è semplice, avrebbero preferito puntare sull’ex Ancelotti. E’ vero, il legame con i supporters non è stato mai altissimo, ma non va dimenticato l’Ancelotti della Juventus, ancora acerbo, alla prima esperienza sua una big. Il tecnico di Reggiolo “attuale” è completamente diverso rispetto a quello di 14 anni fa.

Nel mezzo, due Champions League con il Milan e una Premier League con il Chelsea. Nella giornata di domenica è stato esonerato ufficialmente tramite la seguente nota: «Il Chelsea conferma che Ancelotti non sarà più il tecnico del club la società vuole ringraziare Ancelotti per il suo contributo e per i successi ottenuti da giugno 2009, incluso il primo, storico ‘double’ del club. Nonostante questo, le prestazioni di questa stagione hanno tradito le aspettative della vigilia e hanno costretto il club a prendere una decisione diversa per la prossima stagione. Carlo sarà sempre il benvenuto allo Stamford Bridge, dove riceverà sempre il rispetto che si è guadagnato sul campo e nella storia del club. Ora ci incontreremo per scegliere il tecnico migliore per la prossima stagione». Ancelotti sarebbe stato l’allenatore ideale per la Juventus. Capace a livello nazionale, ma soprattutto esperto in Champions League, e a Torino ritroverebbe il suo pupillo, Andrea Pirlo, giocatore creato confezionato dallo stesso ex-Milan.

Il problema principale al mancato ingaggio potrebbe essere rappresentato dall’alto stipendio richiesto. Diamo spazio quindi ad Antonio Conte, con la speranza che fra 12 mesi non si riverifichi per l’ennesima volta quanto stia accadendo in queste settimane…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori