CALCIOMERCATO/ Juventus, Mazzone: Pirlo e Conte scelte giuste

- La Redazione

Pirlo e Conte sono ottime scelte da parte della Juventus. Ne è convinto Mazzone, secondo cui il regista è ancora uno dei più forti al mondo nel suo ruolo. Conte viene dalla gavetta, ha detto

andrea_pirlo_R400
Andrea Pirlo (foto ANSA)

La Juventus spera di mettersi prestissimo alle spalle un altro anno di delusioni. Per farlo ha deciso di puntare su Antonio Conte, ex-bandiera juventina da giocatore e tecnico emergente del nostro calcio, fautore di uno spregiudicato 4-2-4. Una scelta azzeccata quella della società bianconera, a giudizio di Carlo Mazzone: “Conte? Farà bene, ha fatto una gavetta importante e conosce l’ambiente Juve – ha detto ai microfoni di Tuttomercatoweb – E’ stato in piazze non semplici come Bari e ha vinto anche a Siena. A Torino è legato da grandi ricordi. Ha idee precise e grande temperamento, vedo una scelta giusta per i dirigenti della Juve”.

Una Juve che ha deciso di puntare forte su Andrea Pirlo. Il bresciano, lasciato libero dal Milan, sarà il faro del nuovo centrocampo: “La Juventus ha fatto molto bene a credere in lui, può dare ancora tantissimo al calcio e ricordiamoci che da un giorno all’altro non si diventa brocco – è il parere di Mazzone – Quando giocava con me (al Brescia, ndr) ricordo che dicevo sempre agli altri ‘fate giocare lui, quando arriva la palla che la prenda lui’. Alla Juve farà bene anche perché dietro si porta della sana rabbia, ha sempre dimostrato grande carattere e grandi motivazioni. Non credo che si sia lasciato semplicemente con il Milan”.

‘Magara’ non disdegna una tiratina d’orecchie ai rossoneri: “Mi spiace perché per me è ancora un giocatore molto importante, uno dei più forti al mondo nel ruolo di centrocampista play maker, pochi in Italia sono come lui. Dopo 10 anni sarebbe stato bello vederlo finire la carriera al Milan. Forse hanno pensato che dall’infortunio non si sarebbe ripreso bene”. Mazzone, a quanto pare, non l’avrebbe pensato affatto…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori