CALCIOMERCATO/ Juventus, Gilardino: Il futuro? Parlerò con la società

Non è certa la permanenza di Gilardino in quel di Firenze. L’attaccante della Fiorentina, in rete ieri pomeriggio durante la sfida contro l’Inter, ha ammesso di non aver ancora deciso.

09.05.2011 - La Redazione
Gilardino_R375_26feb09
Alberto Gilardino, attaccante Fiorentina (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO JUVENTUS – Non è certa la permanenza di Alberto Gilardino in quel di Firenze. L’attaccante della Fiorentina, in rete ieri pomeriggio durante la sfida contro l’Inter, ha ammesso: «Il futuro? Darò il massimo nelle due gare che mancano, poi parlerò con la società e insieme cercheremo di capire il futuro. La Fiorentina deve riaprire un nuovo ciclo e andrà attrezzata per questo. Siamo già competitivi, non manca tanto per lottare per l’Europa. Il mister ha fatto molto bene, anche nelle difficoltà, e con i Della Valle a Firenze è garantito un grande futuro. Complimenti ai miei ex compagni del Milan per lo scudetto».

Il centravanti della Viola è da tempo nel mirino della Juventus. La Vecchia Signora cerca un bomber di razza da inserire in squadra e l’ex rossonero sembrerebbe uno dei principali indiziati. La trattativa potrebbe iniziare a breve e nelle operazione dovrebbero venir inclusi anche i cartellini di Amauri, che recentemente ha aperto ai toscani, e di Momo Sissoko, in partenza da Vinovo. Gilardino ha parlato anche della gara con l’Inter: «Il primo tempo è stato deciso dagli episodi. Loro sono stati bravi a capitalizzare con due gol, mentre Julio Cesar ha fatto parate importanti. E nella ripresa abbia avuto 4/5 palle gol, riaperto il match e lottato anche sul 3-1. Non credo ci siano mancate personalità e grinta, al limite un po’ di cinismo. Contro l’Inter abbiamo perso due volte e subito cinque reti, ma creato più occasioni di loro. Del resto non chiederò mai ai miei di fare catenaccio contro una big».

L’attaccante della Fiorentina ha concluso: «Primo tempo non da Fiorentina, anche se abbiamo avuto qualche occasione. Molto meglio nella ripresa, ma non sono soddisfatto: ho sciupato troppe occasioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori