CALCIOMERCATO/ Juventus, Amauri: contropartita per Pastore o Vucinic

- La Redazione

Sembra vicino all’addio l’attaccante della Juventus Amauri. Dopo 6 mesi ottimi in quel di Parma l’attaccante italo-brasiliano è tornato alla base ma sembra essere solo di passaggio

Amauri_sconfitto_R375_25feb09_phixr
Amauri, attaccante Juventus in prestito al Parma (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO JUVENTUS – Sembra vicino all’addio l’attaccante della Juventus Amauri. Dopo 6 mesi ottimi in quel di Parma l’attaccante italo-brasiliano è tornato alla base ma sembra essere solo di passaggio. Nella giornata di ieri, all’Hotel Hilton di Milano, c’è stato un incontro fra l’entourage del giocatore e la dirigenza del Parma: «Con Leonardi ci incontriamo spesso – ha commentato uno degli agenti di Amauri, Giampiero Pocetta a Calciomercato.it – non c’è nulla di strano. Futuro? Non abbiamo ancora incontrato la Juventus, stiamo aspettando che Amauri torni dallle vacanze e poi ci incontreremo. Credo che tutto avverrà entro fine mese. Ci sono molti interessamenti, ma queste chiacchierate devono diventare qualcosa di concreto. Per quanto riguarda il Parma, non è un mistero che loro vorrebbero tenerlo. Bisognerà, in ogni caso, attendere quello che verrà deciso insieme alla Juventus». La sensazione circolante è che il bomber non rientri più nei piani della Juventus ed in particolare di Conte. Il centravanti della Nazionale potrebbe così essere girato altrove come pregevole merce di scambio. L’idea più interessante è quella di uno scambio con Mirko Vucinic. «È un ragazzo deluso – dice ai microfoni di Teleradiostereo il ds della Roma Walter Sabatini – noi dobbiamo comprendere il suo stato d’animo che nasce da alcune vicissitudini. Io però sono convinto che, rimanendo a Roma, Vucinic avrebbe la possibilità di ritrovare la sua armonia. Io credo che rimarrà e so che, ritrovata l’armonia, proporrà dei numeri spettacolari. Lui deve rimanere alla Roma. Nel calcio però bisogna essere pragmatici. Non esiste la verità assoluta perché tutto è in movimento e ciò riguarda anche Vucinic. Però, nell’idea mia e della società, essendo un patrimonio da non dismettere, lui rimarrà alla Roma, a meno che la sua delusione non sia troppo grande. Lui si aspettava di avere più comprensione da parte di tutti per alcune prestazioni dell’ultimo anno». Lo scambio potrebbe mettere d’accordo le due società e soprattutto i due giocatori in cerca di nuovi stimoli. Attenzione però anche all’ipotesi Palermo. Amauri rivestirebbe di corsa la casacca rosanero ma dovrebbe decurtarsi parte dello stipendio. Il patron dei siciliani ha più volte aperto ad un ritorno del figliol prodigo e chissà che il centravanti non possa rientrare in un’operazione con Javier Pastore. La situazione del Flaco è stata nel frattempo aggiornata dal suo agente, Marcelo Simonian: «A causa della nube ho potuto raggiungere l’Europa solo adesso. Finalmente sono in Spagna, ma incontrerò l’Espanyol per Datolo e quindi non c’entra nulla Pastore. Non ho fissato incontri con il Barcellona né con il Chelsea, a breve però vedrò Zamparini per fare il quadro della situazione – le parole di Simonian per livesicilia.it – . Roma? Non so nulla di questa possibile offerta, so che Sabatini stima tanto Javier, ma credo che la trattativa sia complessa e quindi difficile che possa andare in porto».

L’agente ha concluso: «Il ragazzo comunque non pensa assolutamente al mercato, è concentrato sulla Coppa America e non si strapperebbe i capelli se dovesse restare a Palermo. A lui la città piace molto e vuole portare sempre più in alto la squadra rosanero. Comunque si vedrà».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori