CALCIOMERCATO/ Juventus, ag. Rolando: L’Italia lo affascina

- La Redazione

L’agente di Rolando ha parlato del futuro del difensore, ammettendo che sarebbe intrigato da un’esperienza all’estero, magari proprio in Italia, dove lo seguono Juventus e Roma.

rolando_porto_r400
Il difensore del Porto Rolando (foto ANSA)

La Juventus è da tempo sulle tracce di Rolando, forte difensore centrale del Porto e della Nazionale lusitana. Il giocatore interessa anche alla Roma. Del futuro di Rolando ha parlato oggi il suo agente Joai Josè Santos Cardoso da Silva ai microfoni di TuttoMercatoWeb: “E’ un giocatore che ha un contratto col Porto, per cui se qualcuno è interessato deve rivolgersi al suo club, noi, eventualmente, entriamo in gioco solo in un secondo tempo. Se sono, in ogni caso, al corrente di alcuni interessamenti? Dal Porto non ho saputo niente, quello che so l’ho letto dai vari media, quindi mi sento di dire che al momento non c’è niente. La volontà del mio assistito? Lui si trova molto bene al Porto, ovvio che un’esperienza in un campionato importante come quello italiano lo attirerebbe…”. Dunque porte aperte ad un possibile trasferimento in Serie A. Serviranno però i quattrini per convincere i Dragoni a privarsi del loro pilastro. Per la fine di questa settimana si attendono novità anche sul fronte Bastos. Il procuratore del brasiliano (per il mercato italiano), Fabio Parisi, ha fatto il punto sulla situazione. “Al momento, non siamo stati informati di nessun incontro in programma. In ogni caso, allo stato attuale, la trattativa è un po’ ferma. E poi, credo che bisognerà attendere il consiglio d’amministrazione della Juventus che si svolgerà giovedì”. Un incontro c’è stato invece ed è quello tra Pocetta, agente di Amauri e il ds bianconero Paratici: “E’ stato un colloquio utile per chiarire la situazione. Avevamo letto delle voci che non ci erano piaciute. Il giocatore è stimato dalla Juventus. Ora Amauri è in vacanza, rientrerà a fine mese e decideremo assieme il da farsi. Il contratto scade l’anno prossimo e quindi sarà sicuramente decisiva la sua volontà”, sono le dichiarazioni di Pocetta, come riportato da TuttoJuve. Più sfumato il punto di vista di Andrea D’Amico, rappresentante di Vincenzo Iaquinta. Così sul futuro del bomber calabrese: “E’ presto ancora, il mercato delle punte secondo me deve ancora iniziare – ha detto a Sportitalia – Prendiamo atto che comunque le scelte possono essere diverse da quelle che magari si pensavano prima ma è un mercato che si deve ancora aprire. Bisogna aspettare”.

I tifosi juventini lo sanno: bisogna aspettare, per il momento. Ma anche costruire una squadra che sia di nuovo competitiva. Stavolta Marotta e soci non possono proprio fallire il mercato…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori