CALCIOMERCATO/ Juventus, agente Inler: “Vuole vincere, a breve scegliamo dove “

- La Redazione

In esclusiva al sito www.tuttomercatoweb.com ha parlato l’agente di Inler, centrocampista svizzero dell’Udinese al centro da tempo di voci di mercato e protagonista di un intricato affare.

inler_R400_20apr11
Inler (Ansa)

In esclusiva al sito www.tuttomercatoweb.com ha parlato l’agente di Inler, centrocampista svizzero dell’Udinese al centro da tempo di numerossime voci di mercato e protagonista di un intricato affare, che vede Napoli e Juventus battagliare per accaparrarsi il suo talento.  Dino Lamberti, agente del giocatore, ha identificato nella giornata odierna una possibile svolta: “Credo che oggi Juve e Udinese si parleranno, non so se in lega o meno, ma credo che lo faranno” ha detto, lasciando intendere come questo incontro potrebbe essere quello decisivo. Per capire meglio la situazione attuale delle cose, a Lamberti viene chiesto un affondo sull’interesse del Napoli: “Non abbiamo mai detto di no al Napoli, abbiamo detto di no a dodici altre squadre ma al Napoli mai. Per decidere in queste trattative non basta che si parlino due società per arrivare a concludere. Ci vuole tempo. Il Napoli ha l’accordo con l’Udinese, mentre noi dobbiamo ancora essere interpellati, ma visto che da un anno e mezzo sono sul ragazzo ci parleremo senza dubbio – ha detto – Per noi è importante il progetto tecnico, molto più che l’ingaggio o l’aspetto economico. La scelta deve essere ponderata bene perchè è molto delicata, se mi fossi basato solo sull’ingaggio Inler l’avrebbero portato in Italia il Torino o la Lazio che ai tempi lo volevano, oppure sarebbe finito al Borussia Dortmund. Diciamo che nè Juventus nè Napoli possono dirsi in vantaggio”.

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS DI CALCIOMERCATO IN CASA JUVENTUS

Conclude l’agente, sollecitato sul fatto che il ragazzo avesse espresso preferenze sulla Juventus, con queste parole: “Ma questo lo dicono i giornali non noi. Altre cento persone, forse, andrebbero di corsa alla Juventus, ma noi non siamo fatti così. Il ragazzo vuole vincere, è nato per vincere, vive per il calcio: pensate che non esce mai, non mangia sregolato, addirittura non beve nemmeno acqua frizzante. E’ un momento delicato della sua carriera e della sua vita, compie 27 anni e vuole vincere. Quindi la scelta va fatta seriamente e riflettendo bene su quali siano i pro e quali siano i contro: in passato ha attraversato anche momenti delicati quando era in Svizzera ma io ho sempre creduto in lui”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori