CALCIOMERCATO/ Juventus, Vargas, Poli, Palombo: il punto sulle trattative

- La Redazione

La Juve sta continuando a scandagliare il mercato in cerca di innesti per rinforzare ulteriormente lo scacchiere. In corso Galileo Ferraris si punta in particolare ad un estero di sinistra

Vargas_R375_5mar10
Cesena - Fiorentina 0 -0 (Ansa)

CALCIOMERCATO JUVENTUS – Completata l’operazione Arturo Vidal e congelata per il momento la trattativa con il Villarreal targata Giuseppe Rossi, la Juventus sta continuando a scandagliare il mercato come un sonar in cerca di innesti per rinforzare ulteriormente lo scacchiere. In corso Galileo Ferraris si punta in particolare ad un estero di sinistra. Il nome più gettonato è quello di Juan Manuel Vargas, nazionale peruviano reduce da una buona Coppa America. Il diretto interessato ha parlato dopo il raggiungimento del terzo posto nella manifestazione continentale: «Siamo molto felici e orgogliosi. E’ molto importante per noi questo successo. Guerrero in Italia? Paolo ha fatto benissimo ed è molto forte. Ha fatto bene in Germania, ma potrebbe fare bene anche in Italia. Sarei contento se venisse. Fiorentina o Juventus nel futuro? Sono un giocatore viola, poi vedremo dopo questa Copa». Vargas, secondo i rumors circolanti, vorrebbe cambiare aria per il definitivo salto di qualità. La società toscana sta attraversando un momento di transizione e si dice pronta a cedere i giocatori che non credono nel progetto. Resta da capire, però, quale cifra sarà necessaria per avere l’ex Catania. Si è parlato ultimamente di una ventina di milioni di euro somma che potrebbe comunque essere notevolmente abbassata con l’inserimento di alcune contropartite tecniche, leggasi Martinez e Sissoko. Una Juventus molto attenta anche a quel che succede in casa Sampdoria. I bianconeri sono infatti da tempo interessati al duo Poli, Palombo. Il capitano blucerchiato è uscito nuovamente allo scoperto ribadendo la propria volontà di continua al Marassi: «Sono felice di aver sposato ancora una volta il progetto Sampdoria – ha detto il giocatore che piace anche al Napoli a PrimoCanaleSport – il mister è carismatico e può portarci a grandi traguardi. Voglio tornare in Serie A, ma con la Sampdoria vincendo il campionato, poi voglio anche la Nazionale. Poli e Gastaldello spero possano restare perché sono importanti per noi». Più abbordabile invece Poli, giovane prodotto del vivaio blucerchiato: «Non so quale sarà il suo futuro – il commento del direttore sportivo della Samp, Pasquale Sensibile, a Radio Crc – ha un livello tecnico importante e ho riscontrato anche dal punto di vista umano una certa sensibilità».

L’ex Novara ha concluso: «È un patrimonio del calcio italiano. La Samp è stata abile a portarlo a Genova perché Poli è un grande giocatore e un grande uomo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori