CALCIOMERCATO/ Juventus, dopo Pirlo serve un altro top player: banco di prova per Marotta

La società bianconero dopo aver preso Pirlo a parametro zero, dovrà ora inserire un campione in rosa, quel classico giocatore che ti risolve le partite nei momenti di difficoltà

08.07.2011 - La Redazione
Aguero_R375_27ago10jpeg
Aguero, attaccante Atletico Madrid (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO JUVENTUS – Serve un altro top player alla Juventus per tornare ad affiancare in qualità l’Inter e il Milan. La società di corso Galileo Ferraris, dopo aver preso Pirlo dai rossoneri a parametro zero, dovrà ora assolutamente inserire un campione in rosa, quel classico giocatore che ti risolva le partite nei momenti di difficoltà, come faceva (e spesso fa ancora) Alessandro Del Piero ai bei tempi. La Juventus sta battendo da settimane la pista Aguero ma ogni giorno che passa l’ipotesi sembra affievolirsi. E’ quindi tornato d’attualità il rumors Giuseppe Rossi ma anche in questo caso non vi è certezza. La Vecchia Signora non è infatti l’unica società sulle tracce del Pepito. Basti pensare che il nazionale del Villarreal piace a Inter, Barcellona, Milan e Napoli, tutte società blasonate e prestigiose che possono offrire all’italo-americano il palcoscenico magnifico della Champions League. Beppe Marotta dovrà quindi mettere in atto tutta la sua forza persuasiva per convincere l’ex Parma a tornare in Italia. Un’impresa tutt’altro che semplice ma che se fallita rischierà di creare l’ennesimo buco nell’acqua nel mercato bianconero degli ultimi tempi. Perso Aguero e Rossi sembra infatti difficile pensare ad altri campioni di prima fascia pronti a sbarcare a Torino. Si potrebbe inserire nelle ipotesi il nome di Alexis Sanchez ma il Nino Maravilla ha ormai un piede al Camp Nou o tutt’al più rimarrà per un’altra stagione all’Udinese. La cosa certa, come sottolinea anche l’ex portiere di Madama, Stefano Tacconi, a Calcio Gp, è che Marotta non potrà più sbagliare: «Alla Juventus non possono più sbagliare – esclama l’ex bianconero – questo è l’anno della verità, non sono ammesse più scuse. Bisogna prendere due, tre giocatori per volta e poi inserirli in un’ossatura di squadra già consolidata. Le rivoluzioni non servono, ci vogliono acquisti di qualità». Poi Tacconi ha aggiunto: «E’ normale che la gente bianconera si aspetti tanto da questo calciomercato. E’ arrivata gente funzionale al progetto dell’allenatore, pedine adatte al suo credo tattico. Pirlo è stato un acquisto azzeccato, sono pochi ad avere le sue caratteristiche. Ha una visione di gioco fuori dal comune, uno di quelli che ti fanno compiere il salto di qualità».

Infine Tacconi dice la sua su Aguero-Rossi: «Aguero costa troppo, non vale tutti quei soldi. E’ un grande giocatore ma a certe cifre è meglio virare su Rossi. Conosce già il campionato italiano, è ormai in pianta stabile in Nazionale e ha dimostrato di fare la differenza. Non avrebbe problemi di adattamento, con Matri si integrerebbe alla perfezione».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori