CALCIOMERCATO/ Juventus, Rossi, il problema è la contropartita tecnica

Ora o mai più. L’arrivo di Giuseppe Rossi alla Juventus non è mai stato così vicino. Beppe Marotta, dirigente della Juventus, non può più sbagliare dopo aver lasciato Aguero.

08.07.2011 - La Redazione
rossi_giuseppeazione_R400_24feb11
Giuseppe Rossi in rete stasera (Foto Ansa)

Ora o mai più. L’arrivo di Giuseppe Rossi alla Juventus non è mai stato così vicino. Beppe Marotta, dirigente della Juventus, non può più sbagliare, sa perfettamente che deve acquistare un top player. Il sogno Aguero rimarrà tale, El Kun firmerà presto con il Manchester City, con i Citizens disposti a spendere i 45 milioni di euro richiesti dall’Atletico Madrid per liberare il proprio giocatore. Certamente una beffa per il dirigente bianconero e per tutti i tifosi della Vecchia Signora che sognavano l’arrivo del bomber argentino. Ma a rincuorare i supporters della Juventus potrebbe essere Giuseppe Rossi, italiano d’America, nato in New Jersey nel 1987. In Italia “Pepito” ha giocato solo nel Parma di Ranieri nel 2007, da gennaio a giugno, in cui ha contribuito con 9 reti in 19 partite alla salvezza degli emiliani. Già da allora i club italiani furono tentati dall’acquisto del giocatore ma il Manchester United decise di accettare l’offerta del Villareal che spese 11 milioni di euro per l’attaccante italiano. Adesso per strappare Rossi al “Sottomarino Giallo” occorrono almeno 30 milioni di euro. La Juventus è pronta ad arrivare a quota 25, con l’inserimento di qualche contropartita tecnica. Ma Felipe Melo, offerto dai dirigenti bianconeri, non raccoglie ampi consensi in Spagna, per questo bisognerà cercare l’uomo giusto. In molti pensano che Sissoko potrebbe essere la pedina adeguata per convincere il Villareal, ma sul calciatore maliano ci sono molte società estere, tra cui Arsenal e Real Sociedad. Rossi a Torino ritroverebbe Buffon, compagno di Nazionale che tante volte ha elogiato il piccolo attaccante del Villareal. Ritroverebbe anche Matri, con lui potrebbe formare la coppia gol dei prossimi anni. Certamente il desiderio di Conte è affiancare un giocatore rapido e tecnico all’ex centravanti del Cagliari, per assortire al meglio la coppia offensiva. Non sarà facile perchè Rossi piace anche ad altri club italiani, l’Inter ha avuto qualche contatto con l’entourage del giocatore, ieri si è parlato addirittura del Milan, voce che però è priva di fondamento visti i tanti attaccanti presenti nelal rosa di Massimiliano Allegri. Certamente Rossi ha molti estimatori anche all’estero.

Il City, qualora non dovesse arrivare ad Aguero, che piace molto a Mourinho, potrebbe puntare su Lavezzi del Napoli ma anche su Rossi. A quel punto per la Juventus sarebbe difficilissimo battere la concorrenza dello sceicco Mansour.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori