CALCIOMERCATO/ Juventus Roma, Video James Rodriguez, il fenomeno colombiano

Il calcio italiano ha intrapreso nuovamente la strada dei talenti sudamericani. L’Inter ha puntato a occhi chiusi su Ricardo Alvarez, la Roma su Lamela, la Juventus vuole Rodriguez.

01.08.2011 - La Redazione
Rodriguez_James_r375_9mar10

Il calcio italiano ha intrapreso nuovamente la strada dei talenti sudamericani. L’Inter ha puntato a occhi chiusi su Ricardo Alvarez del Velez e lo ha pagato 11 milioni di euro, la Roma ha speso qualcosa in più per Erik Lamela, ex fenomeno del River. La Juventus vorrebbe fare altrettanto e avrebbe messo nuovamente nel mirino James Rodriguez, classe 91′, funambolico trequartista del Porto, stella della Colombia Under 20 che in questi giorni sta cercando di portare alla vittoria nel Mondiale di categoria che si svolgerà proprio in Colombia. Come abbiamo detto in precedenza, la Juventus ha “nuovamente” messo nel mirino Rodriguez. Già, perchè due anni fa, i dirigenti della Juventus, in particolare il talent scout bianconero Renzo Castagnini, aveva adocchiato questo giovane talento nel Banfield, società argentina, chiedendo alla Juventus di acquistarlo. Ma i bianconeri decisero di puntare su altri giocatori e il ragazzino colombiano passò al Porto nello scorso mercato estivo. Un investimento da 5 milioni di euro per un trequartista che a molti ricorda Alexis Sanchez, ex talento dell’Udinese passato al Barcellona. Rodriguez è abile tecnicamente, dribbling secco e mobilità importante, macina campo durante le partite, sa finalizzare e possiede grande personalità. E’ l’identikit di un possibile fenomeno, a 20 anni è sicuramente uno dei migliori giovani del panorama Mondiale. Nel Torneo di Tolone di quest’anno, manifestazione rivolta soprattutto alle categorie giovanili delle migliori squadre al Mondo, è stato designato come il miglior giovane del torneo portando alla vittoria la Colombia. Oltre alla Juventus si è mossa anche la Roma, d’altronde Sabatini, direttore sportivo dei giallorossi, è da tutti conosciuto come uno dei maggiori intenditori di talenti in Italia. Però il Porto qualche mese fa, dopo la straordinaria tripletta sigliata nella finale di Coppa di Portogallo, ha deciso di allungare il contratto fino al 2016 e di blindarlo ancora di più con una clausola rescissoria da 45 milioni di euro, cifra abbastanza alta per fermare le eventuali intenzioni dei club europei. Il Porto è solitamente una bottega molto cara, in particolare quando in rosa ha elementi giovani e talentuosi come Rodriguez. Qualcuno a Torino si starà mangiando le mani.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori