CALCIOMERCATO/ Juventus, Iaquinta tra Zenit e Fiorentina. Storari, c’è il Chievo

- La Redazione

Buone notizie dall’infermeria per la Juventus e indirettamente anche per Beppe Marotta, direttore generale della società bianconera. Iaquinta è guarito ed è pronto a essere ceduto.

storari_juventus_R400_8apr11
Storari estremo difensore bianconero (Foto Ansa)

Buone notizie dall’infermeria per la Juventus e indirettamente anche per Beppe Marotta, direttore generale della società bianconera. Vincenzo Iaquinta ha recuperato a tempo di record dall’infortunio di qualche settimana fa, l’attaccante calabrese si allena regolarmente con i compagni ed è a completa disposizione di Conte, già oggi pomeriggio potrebbe giocare un pezzo di partita contro la Juventus Primavera nell’appuntamento di Villar Perosa alle ore 17. Buone notizie per Marotta che potrà così riprendere i contatti con i club interessati al giocatore. Iaquinta vorrebbe rimanere alla Juventus ma i piani di Antonio Conte sono ben diversi, il tecnico bianconero non sembra voler puntare sul calciatore calabrese. Su Iaquinta c’è il forte pressing dello Zenit di Spalletti e Criscito, la società russa è disposta ad acquistare a titolo definitivo il giocatore ovviamente a cifre non esorbitanti. Di certo Iaquinta dovrebbe abbassarsi lo stipendio che percepisce attualmente alla Juventus. Ma Iaquinta potrebbe anche essere il jolly vincente da giocare nell’affare Vargas con la Fiorentina. L’esterno peruviano infatti piace molto alla società bianconera ma al momento l’accordo non è arrivato, anche perchè Marotta vorrebbe inserire nell’affare uno tra Martinez e Amauri, mentre Corvino, d.s. viola, vorrebbe Quagliarella. Iaquinta potrebbe essere la soluzione giusta, il giocatore potrebbe rivelarsi importante negli schemi di Mihajlovic sia come punta centrale che esterna. Ieri il suo procuratore D’Amico ha rivelato che la sua cessione potrebbe avvenire a fine mercato anche per abbassare il prezzo del cartellino. In casa Juventus oltre a Iaquinta dovrebbe andare via anche Amauri oltre ad altri giocatori. Storari non figura nella lista degli “indesiderati”, ma sul portiere toscano c’è il forte interessamento del Chievo Verona che potrebbe perdere Sorrentino in procinto di passare al Palermo. L’estremo difensore bianconero però ha un ingaggio importante e difficilmente accetterà la destinazione Chievo. Un affare difficile per gli scaligeri che prima di dare il via libera alla cessione di Sorrentino cercherà di trovare il sostituto adatto. Se Storari dovesse andare via dalla Juventus sarebbe Manninger a prendere il posto di secondo portiere dietro a Buffon. In caso contrario Manninger potrebbe andare via.

L’intenzione della società è quella di avvicinare un giovane portiere alla prima squadra nel ruolo di terzo portiere. Per il ruolo di vice Buffon molto dipenderà dalla scelta di Storari di accettare o meno l’offerta del Chievo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori