CALCIOMERCATO/ Juventus, Milan: Toni, Iaquinta, Amauri ipotesi rossonere low cost

- La Redazione

I campioni d’Italia alla ricerca di nuovi attaccanti. La Juve offre un ventaglio di punte low cost davvero interessante: si parte da Toni per arrivare ad Amauri passando da Iaquinta

iaquinta_disperato_azz_R375_24giu10
Vincenzo Iaquinta, attaccante Juve (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO MILAN – Ibrahimovic non al 100% più Antonio Cassano che fa gli straordinari. E’ questo attualmente l’attacco di casa Milan. Massimiliano Allegri ha dovuto fare miracoli per organizzare la formazione contro il Viktoria Plzen visti i moltissimi infortuni. Un problema derivante anche da un mercato sicuramente non all’altezza delle attese. Si è spesso parlato della necessità di individuare un nuovo attaccante che possa fare da vice Ibrahimovic nei momenti di necessità ma in via Turati hanno ben pensato di fidarsi degli attuali uomini in rosa. Eppure, gli infortuni muscolari di Alexandre Pato non erano di certo una novità, così come quelli di Pippo Inzaghi, bomber 38enne che veleggia fra infermeria, panchina e campo. A gennaio, però, qualche occasione potrebbe pararsi davanti alla dirigenza di via Turati. La Juventus, in particolare, sembra offrire diversi giocatori che potrebbero fare al caso dei campioni d’Italia in carica. Da come si mormora la società di corso Galileo Ferraris ha in mente di sbarazzarsi del trio d’attacco Iaquinta, Amauri, Toni. Curioso quanto il nome dei tre bianconeri sia stato spesso legato in passato al Milan. L’ex bomber dell’Udinese, infatti, era un pupillo di Carlo Ancelotti e più volte il tecnico di Reggiolo avrebbe provato ad assicurarselo durante la sua permanenza a Milanello. Amauri, invece, fu tentato dai rossoneri prima del passaggio alla Juve e lo stesso avvenne poche settimane fa, durante il mercato estivo. Infine Toni, vecchio obiettivo ai tempi della Fiorentina prima di trasferirsi a Monaco di Baviera. Tre nomi che torneranno d’attualità a breve e che potrebbero fare molto comodo al Milan, ma soprattutto ad Allegri. I tre potrebbero infatti rappresentare i classici panchinari, pronti ad accomodarsi ai margini del campo senza il broncio nonché a subentrare quando chiamati in causa. Per loro a Torino non vi è spazio ma a Milano, visti i molteplici incontri in programma, potrebbe esservi più che un’occasione. Per di più si tratta di tre attaccanti low cost il cui prezzo sfiora lo 0. Amauri, ad esempio, è acquistabile a parametro zero a partire da febbraio, così come Luca Toni.

 

Per Iaquinta bisognerà invece mettere in preventivo una piccola cifra visto il contratto a scadenza 30 giugno 2013: non ci resta che attendere qualche settimane per saperne di più.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori