JUVENTUS-MILAN/ Marchisio: Pirlo super, vogliamo rimanere primi

- La Redazione

Juventus-Milan sarà il posticipo di lusso della sesta giornata. Una sfida molto attesa anche da Claudio Marchisio, che ne ha parlato a 360 gradi ai microfoni di Sky Sport 24…

claudio_marchisio_r400-1
Claudio Marchisio (foto Ansa)

Juventus-Milan sarà il posticipo di lusso della sesta giornata. Sarà uno dei primi big-match della stagione, il primo giocato nel nuovo stadio bianconero, come ricordato da Claudio Marchisio, intervistato da Sky Sport 24. Il centrocampista juventino, nell’anticipazione andata in onda oggi, ha sottolineato l’importanza del pubblico, di quanto dia la carica averlo così vicino, in pratica a pochi metri dal terreno di gioco. Quando si dice il dodicesimo uomo, in certi casi, non è retorica: “Per il Milan sarà un aspetto difficile da affrontare”, è il parere dell’azzurro. Un Milan che arriva a Torino da campione d’Italia, per quella che sarà una sfida importantissima, almeno sulla carta, come dice il giocatore di scuola Juve. L’imperativo per gli uomini di Conte è uno solo: “Vincere e rimanere primi in classifica”. La squadra bianconera, partita alla grande con due vittorie, si è un po’ arenata contro Bologna e Catania, incappando in pareggi che hanno lasciato l’amaro in bocca. E’ ancora presto, naturalmente, per parlare di ridimensionamento o altro, ma la volontà comune è quella di riprendere subito la marcia interrotta. Domenica uno dei protagonisti più attesi sarà il grande ex Andrea Pirlo, il cui obiettivo, fin dai primi tempi dello sbarco a Torino, è stato quello di farsi rimpiangere dal Milan. Una missione che può dirsi già riuscita in pratica, e dopo pochissime partite. Allegri ovviamente nega ma al centrocampo rossonero sarebbe servita non poco la classe del bresciano. Marchisio è consapevole della fortuna di giocare al fianco di un campione simile, che sta dimostrando ciò di cui è capace, anche se “non ce n’era bisogno”. Che Pirlo sia un fuoriclasse, racconta, non vi è dubbio alcuno, ma l’importante, in ogni caso, è che tutta la squadra lavori bene e si metta a disposizione del mister. Il resto lo farà Antonio Conte con la sua grinta e le sue scelte. Non si sa ancora se il tecnico opterà per il 4-2-4 oppure si coprirà con un 4-1-4-1. Di certo, al di là dei moduli, la Juve dovrà fornire delle risposte importanti. Dovrà dire all’Italia calcistica se è pronta davvero per spiccare il volo. E poi bisognerà capire quanta distanza c’è ancora con il Milan, ammesso che permanga. Marchisio ha suonato la carica (l’intervista integrale andrà in onda domenica dalle 20 su Sky), starà ora ai compagni raccogliere il guanto di sfida.

La Torino bianconera vuole vivere una serata di gloria. La prima d’alto livello nel nuovo stadio. Il Diavolo è avvertito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori