CALCIOMERCATO/ Juventus, ag. Leali: niente di ufficiale. Lo Sporting? Vi spiego tutto…(esclusiva)

- int. Graziano Battistini

In esclusiva a Ilsussidiario.net intervista a Graziano Battistini, agente del portiere del Brescia Nicola Leali, giovane estremo difensore che sembra a un passo dai bianconeri.

Marotta-1
Beppe Marotta, ad Juventus (Foto Infophoto)

Il calciomercato della Juventus guarda non solo a rinforzare la rosa di Conte a gennaio ma anche a pianificare il futuro per la prossima stagione e non solo. Marotta è molto abile nel voler puntare sui giovani talenti italiani, per questo si parla spesso di contatti per Leali del Brescia, Destro del Siena e Gabbiadini dell’Atalanta. La “meglio gioventù” italiana che piace a molti club italiani e non. Sui due bomber si è parlato molto anche perchè militano in Serie A, anche se Gabbiadini non gioca spesso. Ma si parla tanto anche di Nicola Leali, portiere classe 93′ in forza al Brescia, per tutti l’erede di Gianluigi Buffon. Per lui ha speso parole d’elogio anche Dino Zoff, storico e leggendario portiere italiano. Oggi molti quotidiani e organi di stampa hanno parlato di un accordo praticamente fatto tra Brescia e Juventus per quanto riguarda il passaggio di Leali in bianconero, ma il suo procuratore, Graziano Battistini, intervistato in esclusiva da Ilsussidiario.net, frena: “Non c’è niente di ufficiale, le due società stanno trattando ma non ci sono state firme o altro”. Bisogna quindi andare con i piedi di piombo, per questo le altre società possono ancora sperare nell’acquisto di Leali: “Io sono abituato a pensare che l’affare è fatto quando c’è l’ufficialità. Con la Juventus ci siamo parlati, il giocatore piace, ma da qui a dire che è tutto fatto ce ne passa”. Eppure Nicola Leali è stato a un passo dall’emigrare in Portogallo. Lo Sporting Lisbona è stato a un passo dall’estremo difensore del Brescia ma l’affare è saltato, anche se i portoghesi sono ancora molto interessati. Il motivo? Ce lo spiega Battistini: “Per concludere un affare bisogna essere in due. Diciamo che non si è trovato l’accordo tra i due club, magari il Brescia chiedeva tanto oppure è stato lo Sporting a offrire poco”. Il giocatore però sembrava interessato a fare un’esperienza all’estero: “Era ed è ancora una prospettiva interessante per il giocatore”. Su di lui ci sono anche Napoli e Barcellona, ma per il momento è la Juventus a essere in pole position. Comunque il futuro di Leali almeno fino a giugno è al Brescia: “Penso sia la soluzione migliore perchè il ragazzo deve giocare. Poi ovviamente sarà il club a decidere”.

Leali dunque potrebbe essere il grande colpo giovane della Juventus. Il baby talento del Brescia piace molto a tanti club italiani e non, Marotta, dirigente bianconero, vorrebbe dare la sterzata finale per acciuffare il baby portiere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori