CALCIOMERCATO/ Juventus, per Krasic si fa sotto lo Zenit

Milos Krasic è nel mirino dello Zenit San Pietroburgo. Il biondo serbo potrebbe quindi trasferirsi in Russia da Spalletti, e potrebbe anche giocare in Champions League.

28.01.2012 - La Redazione
Krasic
Krasic (infophoto)

Milos Krasic è stato per la Juventus l’uomo delle promesse non mantenute: arrivò a Torino con la definizione – molto impegnativa, bisogna ammetterlo – di “nuovo Pavel Nedved”: stessa origine dall’Est Europa (anche se Nedved è ceco e Krasic serbo), stessa folta capigliatura bionda, soprattutto ruoli simili e grande capacità di corsa come caratteristica saliente comune ai due giocatori. Il serbo, classe 1984, arrivò in bianconero nell’estate 2010 dopo un’ottima stagione al Cska Mosca – società nella quale militava fin dal 2004 – che l’aveva messo in luce anche in Champions League, dove la squadra moscovita arrivò fino ai quarti di finale, dove si fermò davanti all’Inter di Mourinho. Krasic sembrò inizialmente l’uomo perfetto per il gioco di Del Neri, che richiede un grande apporto dalle fasce, e i 15 milioni di euro pagati all’ex “Armata Rossa” parevano davvero un ottimo affare. Krasic però pagò ben presto un’attività senza soste a causa del Mondiale sudafricano e del campionato russo che in estate non effettua soste. Insomma, arrivò alla Juventus in piena forma, ma in inverno andò in calando, e fu travolto dall’andamento in netto calo dell’intera squadra bianconera, con una sola breve fiammata verso fine marzo. Con Conte, ed è storia ormai recente, non è mai nato un buon feeling per malintesi anche lingustici (almeno secondo la versione ufficiale) e finora Krasic ha segnato un solo gol in questa stagione, nella quale d’altronde sta anche giocando molto poco. Insomma, fin dagli scorsi mesi Milos Krasic è diventato uno degli elementi di spicco del mercato in uscita della Juventus, insieme ad altri nomi prestigiosi come Amauri, Toni e Iaquinta, e in questo periodo sono state davvero tante le squadre accostate al biondo serbo. Per un certo periodo, si è vociferato addirittura su un clamoroso trasferimento all’Inter, ma quando i nerazzurri sono ritornati in lotta per lo scudetto questa opzione è stata accantonata. Ora però siamo agli ultimi giorni di questa sessione di mercato: il tempo delle voci sta per finire, resta spazio solo per chi fa sul serio. Per Krasic a fare sul serio sono soprattutto i russi, visto che in quel Paese ha lasciato ottimi ricordi. A fare sul serio per tentare di riportare Milos nell’immenso paese euro-asiatico non è però il Cska Mosca, bensì lo Zenit San Pietroburgo di Luciano Spalletti.

In Germania danno già praticamente per fatto questo affare: si parla di un’offerta attorno ai 9 milioni di euro, contro i 14 richiesti dai bianconeri. Una distanza importante, ma colmabile, dato che negli ultimi giorni i contatti tra il club russo e la Juventus si sarebbero intensificati. Visto che la Juventus non disputa le coppe, Krasic sarebbe per lo Zenit un buon rinforzo per gli ottavi di Champions League, nei quali i russi sfideranno il Benfica. Nei prossimi giorni sapremo se l’affare andrà a buon fine. 

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori