CALCIOMERCATO/ Juventus, Amauri-Iaquinta: benvenuti al Sud?

- La Redazione

Potrebbe essere nel Meridione il futuro dei due attaccanti bianconeri. L’italobrasiliano è stato nuovamente accostato al Palermo, mentre l’ex-Udinese è dato in orbita Lecce…

amauri_juventus_r400
Amauri (Infophoto)

Potrebbe essere svariati chilometri più a sud di Torino il futuro di Amauri e Vincenzo Iaquinta. Più precisamente, l’italo-brasiliano, come spesso avviene, è stato di nuovo accostato al Palermo, suo ex-club, mentre per il bomber calabrese si fa l’ipotesi Lecce. Quanto al presunto ritorno del figliol prodigo, TuttoJuve ha sentito il presidente rosanero Maurizio Zamparini, che, però, non ha confermato il possibile affare. Si tratta di una semplice voce, a suo dire. Al momento non ci sarebbe alcun contatto ufficiale, nè con Marotta nè con l’entourage del giocatore. Il quale continua a riscuotere il gradimento del patron, che ci tiene, comunque, a chiarire una cosa: “Siamo coperti in attacco. Anche se abbiamo tre punte infortunate, il reparto offensivo dà garanzie”. Nemmeno l’alto ingaggio percepito da Amauri spaventa Zamparini: “E’ che siamo già coperti”, spiega, ribadendo con forza il concetto. Il Palermo, dunque, si fida ciecamente dei vari Miccoli, Hernandez e Pinilla: si tratta solo di restituirli alla piena efficienza fisica. Si parla di Salento, invece, per Iaquinta. Il Lecce, infatti, ha bisogno di un centravanti possente, in grado di assicurare un buon numero di reti. L’arrivo di Serse Cosmi sulla panchina giallorossa ha restituito grinta e motivazioni ad una squadra che, però, continua ad avere tante, troppe lacune tecniche. L’ex-Udinese potrebbe contribuire quantomeno a risolvere i problemi offensivi. Con Di Michele, effettivamente, sarebbe una bella coppia, molto ben assortita dal punto di vista tecnico. Anche qui, come nel caso di Amauri, si tratterebbe di semplici indiscrezioni, almeno fino a questo momento. E’ quanto ha fatto sapere oggi Claudio Pasqualin, che assiste l’attaccante calabrese assieme al socio Andrea D’Amico. L’esperto procuratore, intervistato dal portale SalentoSport.net, ha ammesso di aver sentito parlare dell’interesse leccese, “ma niente di ufficiale”. Iaquinta, ha aggiunto, “ha ancora un anno e mezzo di contratto con la Juve, ci sono state delle richieste e vari interessamenti per lui”. Insomma, appare quasi certo che a breve qualcosa si concretizzerà. L’arrivo di Marco Borriello dalla Roma gli ha tolto ulteriore spazio, per cui è scontato l’addio.

Si tratterà solo di scegliere la destinazione, per lui come per il collega di reparto Amauri.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori