CALCIOMERCATO/ Juventus, Conte-Marotta, retroscena rovente. Krasic piace al Tottenham!

- La Redazione

La Juventus è prima in classifica. Tanti i meriti del tecnico Antonio Conte, tecnico bianconero, che ha ricompattato un gruppo che nella scorsa stagione era allo sbando

Krasic
Krasic (infophoto)

La Juventus è prima in classifica. Tanti i meriti del tecnico Antonio Conte, tecnico bianconero, che ha ricompattato un gruppo che nella scorsa stagione era allo sbando. I complimenti sono arrivati anche al direttore generale della Juventus Beppe Marotta che lo scorso anno ha subito tante critiche a causa di un calciomercato completamente errato. Ha pagato solo il tecnico Delneri e Marotta è rimasto al suo posto. Quest’estate grandi acquisti come Vidal, centrocampista cileno preso dal Bayer Leverkusen, Vucinic dalla Roma, soprattutto Pirlo dalla Juventus. Ma oggi il quotidiano Libero ha rivelato che tra il tecnico Antonio Conte e Beppe Marotta sono volate parole grosse. In particolare c’è stato un grande litigio ai primi di agosto. Nelle stanze di Corso Galileo Ferraris sono tremati anche i muri. Il tecnico salentino, dotato di grande personalità, non aveva digerito alcune decisioni prese da Marotta. In particolare Conte voleva la conferma di Bonucci e Pepe, entrambi messi sul mercato da Marotta e praticamente venduti in estate. Conte ha gridato contro Marotta minacciando le dimissioni, voleva maggior potere sul mercato. Conte ha mal digerito anche la cessione in comproprietà di Giovinco al Parma, per questo la Juventus ha comprato Giaccherini, un giocatore molto vicino dal punto di vista tecnico all’attuale attaccante del Parma. Agelli ha deciso di dare maggiore potere a Conte, anche perchè Marotta arrivava da un anno sconsiderato. I risultati fino a questo momento stanno dando ragione a Conte soprattutto perchè Pepe è diventato il nuovo leader della formazione bianconera. Conte nella prossima stagione vuole riscattare il cartellino di Giovinco, che a Parma sta facendo davvero molto bene. Intanto sul fronte mercato c’è da registrare l’interessamento del Tottenham per Milos Krasic, esterno d’attacco che non rientra più nei piani tattici e tecnici di Conte. Su Krasic sembrano esserci anche altri club, come l’Inter, ma i nerazzurri non sembrano intenzionati a spendere i 15 milioni di euro richiesti dalla Juventus per la cessione del giocatore. Anche gli Spurs potrebbero chiedere uno sconto alla Vecchia Signora per Krasic, ma i dirigenti bianconeri non vorrebbero svendere il forte calciatore serbo che dopo la scorsa stagione, in cui è stato uno dei migliori, non sta mettendo in mostra le proprie qualità.

Krasic potrebbe venir sacrificato per permettere a Marotta e soci di acquistare i rinforzi giusti per Conte. Il serbo potrebbe anche rimanere per cercare di valorizzare il cartellino dell’ex Cska Mosca. Krasic vorrebbe giocare di più.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori