DIRETTA/ Lecce-Juventus live (Serie A): la partita in temporeale

- La Redazione

Diretta: Lecce-Juventus live (Serie A): la partita in temporeale. Lecce-Juventus è una delle partite più interessanti del turno delle 15 di questa diciassettesima giornata di Serie A

conte_r400
Antonio Conte, allenatore della Juventus (Infophoto)

Lecce-Juventus è una delle partite più interessanti del turno delle 15 di questa diciassettesima giornata di Serie A. Il Lecce si dibatte nelle acque più nere del fondo classifica e da questo testa-coda con la Juventus deve avere la sfrontatezza di cercare il gioco da tre punti. Non è che il Lecce debba costruire in sfide come quelle con la Juventus la propria salvezza, ma decisamente non deve guardare in faccia nessuno e continuare a provare a cercare il colpaccio (la mentalità di Serse Cosmi può aiutare) perchè per la classifica non servono ragionamenti, ma punti, punti, punti. La Juventus dal canto suo vuole come sempre mantenere alta la tensione e nemmeno la cenerentola Lecce lascia tranquillo Antonio Conte. Forse sono timori esagerati, forse sono solo timori di non incassare i tre punti e tenere il ritmo di un treno di testa che sta cominciando davvero a tirare e che sarebbero stati suscitati anche dalla più disastrata delle avversarie. Lo vedremo presto, anche perchè chiunque abbia un risultato solo sui tre possibili sente una grande pressione. Se Lecce-Juventus finisse con un pareggio, infatti, i due punti persi da Conte rischierebbero di compromettere il cammino dei bianconeri, mettendo a dura prova il loro equilibrio psicologico ora che hanno gettato la maschera e puntano allo scudetto. Per il Lecce sarebbe, ca va sans dire, grasso che cola.

Il Lecce si prepara ad ospitare la Juventus per cercare di vendere cara la pelle e guadagnare qualche punto insperato (e quindi doppiamente pesante) per la lotta salvezza. In casa il Lecce ha uno score disastroso. Al Via del Mare, infatti, ha incassato soltanto un punto in sette gare. Il conto è presto fatto, un pareggio e per il resto solo sconfitte. Conte non sarà tranquillo, ma se la Juventus non dovesse centrare l’obiettivo della vittoria a Lecce sarebbe una anomalia statistica. Anche se – si sa – il calcio è un gioco e non una scienza. Parlando di numeri, vediamo che il Lecce in casa ha segnato sette gol e ne ha subiti più del doppio (quindici) e un attacco che si è appena rinforzato con Borriello difficile pensare che non buchi una difesa così scarsa. Nelle ultime cinque gare il Lecce ha raccolto solo un punto, segnando otto reti e incassandone quattordici. Non c’è molto altro da dire. Cosmi non potrà contare su Giandonato, Falcone e Carrozzieri e ha qualche dubbio di formazione. Pare sicuro, comunque che il Lecce schiererà un robustissimo 3-5-2, anche se per arginare la Juventus non è affatto detto che basti.
La Juventus si prepara a passare al “bancomat” di Lecce con una grandissima concentrazione per non commettere passi falsi dopo la sosta. Più che il Lecce, infatti, è la sosta a far paura ai tifosi della Juventus, che comunque dovrebbero rincuorarsi anche solo guardando i numeri. La Juventus in trasferta non ha uno score da grandissima, perchè se è pur vero che non ha mai perso, in otto gare ha pareggiato cinque volte e vinto solo tre partite. Un totale di quattrodici punti sui trentaquattro totali. Segna poco e subisce poco in trasferta la Juventus di Conte, con nove reti segnate e sei subite. Nove punti in cinque partite non sono granché per chi deve volare nell’aria rarefatta della vetta, ma il nuovo anno fornisce l’avversario migliore per ricominciare con il piede giusto. Certo le insidie per Conte sono dietro l’angolo ma se la concentrazione sarà al top non dovrebbe esserci storia. L’unico indisponibile? Borriello. Partita scontata? Lo vedremo tra poco, Lecce-Juventus sta per cominciare…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori