CALCIOMERCATO/ Juventus, i piani per il futuro: un bomber, Quintero e il ritorno di Boakye

- La Redazione

La Juventus punta ad assicurarsi un top player per l’attacco ma non solo. Continua a piacere il gioiello del Pescara, Quintero, mentre non è da escludere l’arrivo di un difensore

Quintero
Juan Fernando Quintero, colombiano di 19 anni del Pescara (Infophoto)

La Juventus riprenderà a breve la caccia al top player, il famoso attaccante di caratura internazionale tanto ricercato, invano, durante tutta la scorsa finestra di trattative estive. Antonio Conte vorrebbe avere con sè un terminale che possa aumentare il grado di pericolosità della squadra non convinto in pieno delle prime punte attualmente in rosa. A gennaio, quindi, tornerà il tormentone soprattutto se la Vecchia Signora dovesse accedere agli ottavi di finale di Champions League superando i gironi. Naturalmente Fernando Llorente, ormai separato in casa con l’Athletic Bilbao, è sempre in cima alla lista dei desideri di corso Galileo Ferraris. Dopo aver offerto 18 milioni di euro in estate i campioni d’Italia si ripresenteranno al cospetto dei baschi fra pochi mesi con una nuova offerta da circa 8/10 milioni di euro, con la convinzione che il presidente Urrutia questa volta dovrà cedere per evitare un addio a parametro zero del suo attaccante. La situazione è resa però complicata dalla forte concorrenza internazionale, con Arsenal, Barcellona e Tottenham che sembrano puntare forte sul giocatore basco. Per questa ragione non si perde di vista un’alternativa, quel Didier Drogba che era già stato contattato durante la scorsa estate, salvo dover cedere per la mancanza dei tempi tecnici per imbastire l’operazione e la volontà del calciatore di provare esperienze extraeuropee. L’avventura a Shanghai dell’attaccante ivoriano consta finora di 8 gol in 10 apparizioni; è chiaro che le sue cifre non possono essere paragonate al rendimento di una punta impegnata nei principali campionati del Vecchio Continente, ma Drogba intanto continua a ripetere di trovarsi bene. In realtà sono noti i problemi finanziari dello Shenhua, in cerca di un socio che possa immettere capitali e riuscire a pagare gli stipendi dello stesso Drogba e di Anelka, altro ex giocatore del Chelsea. Tra le alternative resta sempre di attualità l’idea Osvaldo, soprattutto se davvero lui e la Roma dovessero separarsi; in parallelo, è da tenere d’occhio il futuro di due giocatori che la Juventus ha girato in prestito: Immobile e Boakye. Entrambi stanno facendo bene: sono due i gol di Immobile con il Genoa, dove per De Canio è un titolare indiscutibile; mentre Boakye ha fatto ritorno a Sassuolo e qui ha già timbrato il cartellino tre volte, risultando decisivo con una doppietta nell’ultima vittoria dei neroverdi a Grosseto. I bianconeri li seguono con attenzione, e non è escluso che già a gennaio possano fare ritorno alla base per dare una mano nel prosieguo della stagione (naturalmente Immobile sarebbe favorito in questo senso). Ma i movimenti per gennaio…

… potrebbero non esaurirsi con l’attacco. Piace tantissimo infatti Juan Fernando Quintero, talentino colombiano che il Pescara sta facendo crescere. Nello schema di Stroppa gioca sulla trequarti, ma c’è anche chi lo vede efficace a centrocampo (clicca qui per l’intervista esclusiva a Stefano Borghi). Un’idea per il ruolo di vice-Pirlo? Forse, anche perchè Pogba può benissimo essere impiegato come interno di centrocampo e l’arrivo del colombiano del Pescara non gli chiuderebbe le porte. Qui bisogna superare la concorrenza dell’Inter e non solo, ed è probabile che prima di giugno il giocatore non si sposterà dall’Abruzzo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori