DEL PIERO/ Primo gol in Australia, ma il Sydney perde ancora

- La Redazione

Alessandro Del Piero ha segnato per la prima volta in Australia alla sua seconda partita, ma non è bastato ad evitare la sconfitta del Sydney contro i Newcastle Jets (2-3).

del_piero_sydneyR400
Alex Del Piero (infophoto)

Bilancio in agrodolce per Alex Del Piero nella sua seconda partita nel campionato australiano con il Sydney Fc, prima casalinga. Tra le note positive per l’ex capitano della Juventus ci sono il grande affetto del pubblico e il primo gol ‘down-under’ con una splendida punizione, dimostrazione che il talento non invecchia mai. Il bilancio però alla fine non può essere positivo, perché Sydney-Newcastle Jets finisce 2-3, e Del Piero è costretto a incassare la seconda sconfitta consecutiva. Perdere in casa non è mai piacevole, soprattutto se contro una squadra di una città ‘provinciale’ della tua regione: per fare un paragone, è come se l’anno scorso il Novara avesse espugnato lo Juventus Stadium. Ma d’altronde, il Sydney è ben lontano dal poter essere anche solo paragonato alla Juventus… Soprattutto, gli errori difensivi sono davvero imbarazzanti. Comunque, cominciamo dalle note positive: allo stadio c’erano 35.419 spettatori, una cifra che da queste parti è stata raggiunta raramente e quasi solo per gli impegni della Nazionale. Gli spettatori sono lì soprattutto per lui, come dimostra un enorme disegno di Ale che sale su una sedia vicino all’Harbour Bridge e dipinge il cielo (“Il Pinturicchio paint it blue”). Lo spettacolo però non è all’altezza: tanti passaggi sbagliati, errori banali, poche giocate da ricordare. Il Newcastle è più pragmatico ed efficace: si appoggia su Heskey (inglese ex Liverpool) con i lanci lunghi e sfrutta la velocità degli esterni Ryan Griffiths e Goodwin. Il vantaggio dei Jets è un regalo di McClenahan che sbaglia un rinvio di testa: Griffiths ringrazia e segna. Del Piero firma il pareggio su una punizione che lui stesso si era procurato, ma poi arriva la seconda dormita nell’area del Sydney: Heskey non perdona al volo da pochi passi. Nella ripresa Goodwin chiude il match con un bel pallonetto. Il Sydney non molla, accorcia con Powell di testa e sfiora il 3-3 ancora con Powell su corner di Del Piero. Il mini-assedio finale non serve: il Sydney resta a quota zero in classifica. Alex cerca di aiutare i compagni con l’esempio e con la voce: suggerisce le posizioni da occupare e i movimenti da fare, ma ancora non basta. 

Dopo la partita Del Piero ha analizzato la sconfitta: “Abbiamo combattuto, ma abbiamo perso. La nostra partita è iniziata dopo il primo gol del Newcastle, ci dovevamo svegliare prima. Rispetto alla settimana scorsa siamo migliorati del 20 per cento, non è bastato, ma credo che presto riusciremo a vincere. L’accoglienza dei tifosi è stata fantastica: siamo orgogliosi di loro e speriamo che a fine stagione loro possano essere orgogliosi di noi”.

Ale ha riscoperto il gusto del gol dopo cinque mesi esatti dall’indimenticabile Juventus-Atalanta del 13 maggio, ultima giornata dello scorso campionato: “E’ stata una bella sensazione, anche se purtroppo non è servito a evitare la sconfitta. Spero che il prossimo gol aiuti il Sydney a vincere la partita. Abbiamo tante cose da fare e migliorare, stasera non siamo felici, ma resto ottimista. Continuando ad allenarci bene e trovando maggior affiatamento, i risultati arriveranno”. L’ultima soddisfazione arriva da Torino: la Juventus per la prima volta ha parlato di Alex dopo il suo addio, facendogli via Twitter i complimenti per il gol. Il ‘grande freddo’ è finalmente finito?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori