PAGELLE/ Juventus-Bologna (2-1): i voti della partita (decima giornata)

Juventus-Bologna si chiude all’ultimo respiro, con un brivido che significa trionfo bianconero in attesa del big match di sabato. Le pagelle di Juventus-Bologna: i voti della partita

01.11.2012 - La Redazione
Pogba_Carrera
Paul Pogba con Massimo Carrera (Infophoto)

Campionato di serie A 2012/2013, decima giornata che si è giocata nel turno infrasettimanale: la partita tra Juventus e Bologna, che si è giocata allo Juventus Stadium, si è conclusa con il risultato di 2 a1 a favore dei campioni di casa. Per i bianconeri sono andati a segno nella ripresa rispettivamente Quagliarella al 9′ e Pogba al 47′ nel recupero. Per i rossoblù il momentaneo pareggio invece è stato realizzato da Taider al 26′. 
partita molto divertente con la Juventus che inizialmente gioca un gran calcio e pressa per tutto il primo tempo un Bologna abbastanza inesistente; però i bianconeri nonostante un ottimo gioco non riescono a trovare il gol del vantaggio. Nella ripresa la partita diventa veramente spettacolare: dopo il gol del vantaggio della Juve, il Bologna è stato costretto ad aprirsi per cercare di raggiungere un insperato pareggio e i padroni di casa si sono un po’ seduti sugli allori senza continuare con la cattiveria precedente. Dopo il pareggio del Bologna i bianconeri si sono risvegliati e hanno iniziato a spinger sull’acceleratore per raggiungere la vittoria; il Bologna si è difeso con grande orgoglio, ma nel finale è stato costretto ad arrendersi al gol nel recupero di Pogba. 
ottima la partita della Juventus che gioca come sa fino a quando trova il gol del vantaggio; dopo aver trovato il gol del vantaggio però la squadra si è un po’ seduta ed ha subito la reazione del Bologna che è riuscito a trovare il gol del pareggio. Dopo aver subito il pareggio, la Juventus ha avuto un risveglio molto positivo, che ha portato al gol del vantaggio finale. Quindi sottolineando l’ottima prestazione della squadra, bisogna anche criticare il momento di deconcentrazione che la squadra ha avuto nel momento successivo al momentaneo vantaggio; però, come è stato dimostrato fino ad adesso, se la Juve gioca come sa non lascia scampo ai suoi avversari. 
giocare contro la Juventus non è mai facile; nel primo tempo i rossoblù non sono mai usciti dalla loro metà campo, ma sono riusciti a raggiungere l’intervallo sul risultato di parità. Tornato in campo la squadra ha dovuto continuare a difendersi, ma in questo caso dopo pochi minuti è andata in svantaggio; il gol subito ha costretto il Bologna a sbloccarsi mentalmente perchè era solo possibile recuperare e quindi gli uomini di Pioli hanno avuto una buona reazione trovando il gol del pareggio approfittando del momentaneo sbandamento della squadra. Nel finale di gara il Bologna ha subito l’assalto della Juve ed ha subito un gol nel finale evitabile, ma ciò nonostante uscire con un punto dallo Juventus Stadium non sarebbe stato del tutto immeritato per i ragazzi di Pioli. 
arbitra bene, lascia correre molto come fanno gli arbitri inglesi e ciò rende la partita molto spettacolare. 

Buffon, 6: mai seriamente impegnato, sull’unica azione del Bologna subisce gol, ma non può farci niente.
Caceres, 6: non rischia mai dalla sua parte e non soffre mai le accelerazioni di Gabbiadini che gli fanno il solletico; resistente e concentrato.
Barzagli, 6,5: è un toro, non si ferma mai, recupera palloni su palloni e trasforma i recuperi in azioni offensive. Grande prestazione.
Bonucci, 5,5: soffre un po’ Gilardino che lo mette in difficoltà in certe occasioni e poi cerca troppo spesso i lanci lunghi invece di affidarsi a Pirlo, dotato di un piede migliore.
Isla, 6: è in crescita, spinge sulla sinistra, ma si vede che no è ancora al top della forma, perchè non sempre va via al diretto avversario. (Vucinic, dal 31′ del s.t.: senza voto).
Giaccherini, 7: tanta corsa, un assist e tanti tentativi per essere utile alla squadra; tira, salta l’uomo e corre indietro a difendere, quando gli viene concessa l’occasione non se la lascia mai sfuggire.

Pirlo, 5,5: meno brillante di altre volte, fa lo stesso girare la squadra ma lasciando più inventiva e più impostazione ai compagni di reparto.
Pogba, 8: il migliore e non per il gol vittoria; colpisce un palo clamoroso, ha altre due occasioni, segna il gol decisivo e recupera moltissimi palloni senza buttarne mai via uno. Da pure inizio all’azione del primo gol. Talento incredibile.
De Ceglie, 4,5: commette un errore gravissimo, che permette al Bologna di pareggiare; oltre a questo combina poco di buono sulla sinistra sbagliando la maggior parte dei cross. (Asamoah, dal 28 del s.t., 6: spinge in fascia e rischia di trovare il gol).
Quagliarella, 6,5: primo tempo abulico, nel secondo migliora, trova il gol e rischia di segnare la doppietta personale. Niente di più da chiedergli. (Giovinco dal 27′ del s.t., 6,5: molti errori, ma anche l’assist decisivo per il gol di Pogba).
Bendtner, 6,5: gioca troppo lontano dalla porta e va alla conclusione solo due volte; però lavora moltissimo per la squadra e fa molto reparto. Buona l’intesa con Quagliarella.

All. Alessio, 6,5: ottima squadra, dopo aver subito il pareggio, inserisce Giovinco che firma l’assist del secondo gol. Importante aver lanciato un giocatore come Pogba. 

Agliardi, 7: grande prestazione la sua, para di tutto e di più, ma non riesce a mantenere inviolata la porta. Comunque una grande prestazione. 
Sorensen, 5: soffre Bentner e Quagliarella, si perde con la difesa in più occasioni e questo fa si che la Juve abbia molte possibilità di segnare. 
Antonsson, 5: con il compagno di reparto soffre parecchio, soprattutto su Bentner e poi su Pogba che lo sorprende sull’azione del secondo gol della Juve. 
Cherubin, 6: spinge abbastanza sulla sinistra e controlla abbastanza bene le accelerazioni di Isla, facendo si che la difesa non soffra troppo sul suo lato. 
Motta, 5,5: non ottima prestazione, in quanto soffre Giaccherini, che attacca sempre sulla sua fascia; anzi sul primo gol si perde il taglio del centrocampista della Juventus. (Pulzetti, dal 21′ del s.t., 5,5: da un po di dinamicità senza risultare pericoloso). 
Kone, 5,5: accelerazioni molto rare, anche perchè raramente la sua squadra è in possesso palla. Si isola e spesso sparisce dal gioco. 

Pazienza, 5: non riesce mai a contrastare Pogba che è una forza della natura sta sera; prova a fare il compitino ma senza riuscirci. (Krhin, dal 21′ del s.t., 5: prova a dare peso al centrocampo senza riuscirci). 
Morleo, 5,5: ci prova a spingere e mette in difficoltà De Ceglie, anello debole della Juve. Però non fa mai qualcosa di veramente decisivo. 
Taider, 6,5: grande gol e poco altro; sbaglia molto, ma il gol segnato gli alza il voto in pagella. 
Gabbiadini, 6: abbandonato con Gila al suo destino prova a dare una mano ai suoi compagni, creando qualcosa in avanti, anche se non è mai seriamente pericoloso. (Paponi, dal 44′ del s.t.: senza voto). 
Gilardino, 6,5: tanto cuore e tanta corsa al servizio della squadra; difende tantissimi palloni, fa salire i compagni, però non viene mai servito in zona gol; non può fare tutto da solo. 

All. Pioli, 6: la prestazione della sua squadra è decente; soffre tantissimo, come è normale che sia, ma riesce quasi a strappare un pareggio che vola via solo nel finale. 

(Matteo Lambicchi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori