PROBABILI FORMAZIONI/ Juventus-Inter, notizie alla vigilia (undicesima giornata Serie A)

Sale altissima l’attesa per la supersfida di domani sera dello Juventus Stadium, il Derby d’Italia fra i bianconeri e l’Inter. Una gara già ribattezzata sfida scudetto…

02.11.2012 - La Redazione
Mirko_Vucinic_Juve
Foto: InfoPhoto

Sale altissima l’attesa per il big match indiscusso della decima giornata di Serie A, la sfida dello Juventus Stadium fra la Vecchia Signora e l’Inter. Il Derby d’Italia torna ad appassionare milioni di tifosi visto che, dopo anni, entrambe le compagini si ritrovano in vetta alla classifica, l’una a ridosso dell’altra. Una sfida dal sapore particolare, che porterà con se il solito vissuto relativo a calciopoli, arbitraggi, intercettazioni e quant’altro. Entrambe le squadre vogliono però ottenere i tre punti: la Juventus, per continuare il proprio cammino e distanziare ulteriormente gli inseguitori, l’Inter, per provare ad impensierire i bianconeri e nel contempo interrompere l’imbattibilità degli stessi.

In casa Juventus c’è grande attesa per capire chi sarà l’attaccante che affiancherà Mirko Vucinic. Anche a questo giro la Vecchia Signora ha annullato la conferenza stampa, forse per evitare di sollevare ulteriori polemiche, e le indiscrezioni che ci giungono da Vinovo vogliono Sebastian Giovinco in vantaggio su Quagliarella, Bendtner e Matri. Conte intende forse sfruttare le caratteristiche tecniche della Formica Atomica, utili contro una retroguardia di “giganti” come appunto quella nerazzurra. Poche novità nel resto dell’11 titolare con Barzagli, Bonucci e Chiellini classico trio di difesa, a centrocampo il tridente delle meraviglie Pirlo, Marchisio, Vidal, con Lichtsteiner favorito su Isla per la corsia destra. Attenzione alle possibili sorprese: Pogba è in grandissima forma, è l’uomo del momento e in una condizione psicologica del genere può rappresentare una soluzione più che concreta. Nel caso, a rimanere fuori sarebbe Vidal, che non attraversa un periodo di forma troppo brillante. Sarà da valutare se Conte vorrà stravolgere la sua formazione titolare, con automatismi ben oliati che contro una squadra come l’Inter possono fare la differenza. Difficile invece che cambi qualcosa sulle fasce: Lichtsteiner si è riposato contro il Bologna in vista di questa partita, Asamoah ha iniziato dalla panchina per lo stesso motivo. Isla, però, può tornare utile a partita in corso: il cileno sta recuperando la condizione migliore.

Il dubbio alla vigilia di Andrea Stramaccioni è il seguente: andare a Torino con atteggiamento spavaldo e tridente, oppure confermare il 3-5-2 visto contro la Sampdoria? Nel primo caso sarebbe un segnale forte alla Juventus, nel secondo l’atteggiamento speculare permetterebbe ai nerazzurri di non anadre troppo sotto a centrocampo. Contro una squadra seconda per possesso palla e prima per palloni giocati e precisione dei passaggi, forse è meglio presentarsi con i cinque in mediana. In difesa spazio al classico trio Juan Jesus, Ranocchia e Samuel mentre a centrocampo Nagatomo e Zanetti stazioneranno sulle corsie, e sulla linea mediana il trio Cambiasso, Gargano, Guarin. Dovesse vincere la linea del tridente, dentro Palacio al posto molto probabilmente di Guarin, che in questo momento è l’uomo a centrocampo meno sicuro del posto; difficile che Stramaccioni rinunci a Gargano in una partita come questa, l’uruguayano è stato acquistato proprio per recuperare palloni in mezzo al campo e consentire a Cambiasso di preoccuparsi maggiormente degli inserimenti senza palla e della regia. Si gioca le sue carte anche Alvaro Pereira, il jolly del tecnico: può giocare interno ma anche sulla fascia (suo vero ruolo), il ballottaggio in questo senso sarebbe con Nagatomo perchè capitan Zanetti non può saltare una partita come quella contro la Juventus. Stramaccioni deve per il resto fare a meno, oltre che di Mariga, Chivu e Stankovic, di entrambi i suoi trequartisti: nè Sneijder nè Coutinho recuperano per domani sera.

 

Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Vucinic, Giovinco. All. Alessio (Conte squalificato)

A disp.: Storari, Rubinho, Marrone, Lucio, Isla, Caceres, De Ceglie, Pogba, Giaccherini, Matri, Bendtner, Quagliarella

Squalificati:

Indisponibili:

Handanovic; Juan Jesus, Ranocchia, Samuel; Zanetti, Cambiasso, Gargano, Guarin, Nagatomo; Milito, Cassano. All. Stramaccioni

A disp.: Castellacci, Belec, Pereira, Silvestre, Jonathan, Bianchetti, Alvarez, Mudingayi, Duncan, Livaja, Palacio. All.: Stramaccioni

Squalificati: –

Indisponibili: Coutinho, Obi, Stankovic, Sneijder, Chivu, Mariga

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori