CALCIOMERCATO/ Juventus, Bendtner in campo questa sera: una vetrina per gennaio

- La Redazione

Questa sera, in vista della sfida valevole per gli ottavi di Coppa Italia fra Juventus e Cagliari, scenderà in campo Nicklas Bendtner. Il danese cerca acquirenti

Giovinco_Bendtner
Sebastian Giovinco, attaccante Juventus (Foto Infophoto)

Tornerà in campo questa sera dal primo minuto l’attaccante della Juventus e della Nazionale danese, Nicklas Bendtner. Il “top player” del mercato estivo bianconero ha fino ad ora racimolato soltanto scampoli di match e questa sera avrà la grande occasione per dimostrare il proprio valore. Nella sfida valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia, la gara dello Juventus Stadium fra i bianconeri e il Cagliari, l’ex Arsenal sarà titolare al fianco di Giovinco. Una gara che avrà una doppia valenza: da una parte l’attaccante danese vorrà dimostrare di valere la casacca bianconera, e dall’altra potrà mettersi in mostra sperando in qualche offerta per il prossimo mercato di gennaio. Bendtner è l’unico attaccante del parco offensivo di Vinovo che fino ad ora non ha ancora segnato: in cima alla lista c’è Fabio Quagliarella con 9 centri, seguito da Giovinco a quota 7, poi da Vucinic e Matri, rispettivamente con 4 gol e un gol all’attivo. Chi lo conosce e lo segue da vicino racconta di un Bendtner sereno e completamente integrato nel gruppo e la conferma si è avuta anche di recente, quando il danese ha twittato “Chi ti ha sparato?”, rivolgendosi al compagno di squadra Bonucci, protagonista della nota simulazione contro il Palermo. E’ vero anche che fino ad ora, nei circa 400 minuti avuti a disposizione, Bendtner non ha mai inciso come Conte voleva e le prospettive sono tutt’altro che rosee. Le voci di mercato danno per certo l’arrivo di un attaccante di caratura internazionale durante la finestra di riparazione di gennaio (Drogba e Llorente in cima alla lista) e di conseguenza i minutaggi degli attaccanti bianconeri attualmente in rosa si ridurrebbero ulteriormente. Il sacrificato però potrebbe essere qualcun altro, magari Quagliarella che potrebbe lasciare Torino per trasferirsi alla Roma e favorire così l’arrivo di Osvaldo (clicca qui per l’esclusiva). Anche Alessandro Matri è appeso a un filo: in stagione come detto ha segnato appena un gol, poi è stato sostanzialmente dimenticato in panchina e al ritorno in campo da titolare, domenica contro il Palermo, ha decisamente deluso, sbagliando anche un gol davanti alla porta che appariva piuttosto semplice. Per lui c’è sempre l’interesse del Milan, soprattutto se Robinho dovesse fare le valigie per tornare al Santos, club nel quale è cresciuto e che lo rivorrebbe (è arrivata l’offerta ufficiale del Santos, per ora respinta dai rossoneri).

L’ex Cagliari che piace moltissimo all’allenatore rossonero Allegri e potrebbe comunque arrivare a Milanello, per ampliare il parco attaccanti del Milan. Anche alcuni club stranieri sarebbero sulle tracce di Matri.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori