CALCIOMERCATO/ Juventus, Llorente: non ho firmato con i bianconeri. Intanto Marotta studia Sanchez

- La Redazione

Facciamo il punto sul possibile top player per l’attacco della Juventus in vista del mercato di riparazione. Al duo Drogba-Llorente si sarebbe aggiunto anche Sanchez

Llorente_firmato
Fernando Llorente, 27 anni, attaccante spagnolo dell'Athletic Bilbao (INFOPHOTO)

Continua a tenere banco in casa Juventus la questione relativa al top player per l’attacco, il bomber di caratura internazionale che avrà il compito di dare man forte al reparto offensivo bianconero soprattutto da metà febbraio in avanti, quando tornerà la Champions League con gli ottavi di finale (il 20 dicembre il sorteggio). Ieri per l’ennesima volta ha parlato Fernando Llorente: quello della partenza del centravanti basco sta diventando ormai un tormentone, tra dichiarazioni del diretto interessato, smentite del presidente e notizie che rimbalzano dalla Spagna all’Italia. Stavolta è stato intervistato da Sky Sport Inghilterra e ha lanciato dei segnali circa la destinazione preferita: “Mi piace molto la Premier League, l’ho detto più volte, è un campionato che mi affascina parecchio. Ho un accordo con la Juventus? No, è assolutamente falso. E’ normale che se ne parli, ma vanno rispettate le regole, sono un giocatore dell’Athletic e fino a gennaio non posso firmare per nessuno”. Come interpretare tali dichiarazioni? Se anche Llorente avesse firmato non potrebbe certo sbandierarlo ai quattro venti, essendo il mercato ufficialmente chiuso fino al prossimo mese; e del resto le parole sulla Premier League lo allontanerebbero da Vinovo, visto che in Inghilterra ci sono squadre con disponiblità economica maggiore – ma bisogna verificare l’interesse ad acquistare il calciatore. Llorente sta vivendo un periodo difficile, praticamente escluso dal suo club, al punto che la FifPro è dovuta intervenire in sua difesa, ed è normale che lasci aperte più porte in vista del prossimo futuro, evitando così di rimanere forzatamente all’Athletic Bilbao. L’accordo con la Juventus in realtà ci sarebbe: o spagnolo avrebbe un’intesa sulla base di un quadriennale da 4,5 milioni di euro che attende solamente di essere ratificato. Intanto la dirigenza dei campioni d’Italia continua a monitorare la situazione di Didier Drogba. Il bomber ivoriano della Nazionale si sta allenando con il Chelsea e a breve potrebbero verificarsi nuovi contatti con la Juventus per cercare di approfondire ulteriormente il discorso circa un possibile trasferimento a Torino. E’ evidente che Drogba, a dispetto dell’età avanzata, resta l’obiettivo numero uno sulla lista di Marotta e Paratici, perchè considerato l’attaccante che può far fare il salto di qualità immediato ai bianconeri. Ma nelle ultime ore è spuntato un nome nuovo dalla Catalogna: si tratta di Alexis Sanchez, ex Udinese e oggi al Barcellona, dove anche a causa di qualche infortunio di troppo non sta incidendo come al Camp Nou 

… ci si aspettavano. Il suo agente ha subito smentito l’ipotesi ma l’operazione è tutt’altro che da escludere visto che il nazionale cileno sarebbe perfetto per la Juventus e l’agente dello stesso, Felicevich, procuratore anche di Vidal, potrebbe favorire la buona riuscita della trattativa. Certo al Barcellona non interessa vendere, ma nel caso sarebbe proprio Sanchez il primo attaccante in uscita dal Camp Nou; non David Villa, un altro la cui situazione non è del tutto rosea ma che dovrebbe continuare in blagrana. Una Juventus molto attiva quindi e alle idee per l’attacco si aggiungono anche le ipotesi difensive.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori