PROBABILI FORMAZIONI/ Juventus-Atalanta: ultime novità (Serie A, 17esima giornata)

- La Redazione

La Juventus ospiterà allo Stadium di Torino l’Atalanta di Stefano Colantuono alle ore 15.00. Antonio Conte torna in panchina ufficialmente in casa anche in Serie A

antonio_conte_juve_r400
Antonio Conte (Infophoto)

La Juventus si troverà di fronte oggi pomeriggio l’Atalanta di Stefano Colantuono, alle ore 15.00. Antonio Conte, torna ufficialmente sulla panchina dello Juventus Stadium anche in campionato, dopo aver già “esordito” in Coppa Italia contro il Cagliari. Obiettivo della Vecchia Signora confermare la leadership del campionato ottenendo il bottino pieno. L’Atalanta, dal suo canto, spera di ottenere almeno un punto, magari tornando a Bergamo dopo aver fatto colpaccio, dando seguito a quanto di buono fatto vedere la scorsa settimana contro il Parma. Per i tifosi dei campioni d’Italia la partita interna contro gli orobici è indissolubilmente legata al 13 maggio scorso: ultima di campionato, fu anche l’ultima di Alessandro Del Piero a Torino. Dieci minuti da brividi in cui Alex uscì dal campo e poi si concesse un giro d’onore, immagini che per il popolo bianconero non si dimenticheranno tanto facilmente.

Antonio Conte, allenatore della Juventus, non ha parlato in conferenza stampa continuando il silnezio pre partita che va avanti ormai da diverse settimane. Per ipotizzare le probabili formazioni dobbiamo quindi captare le informazioni che ci giungono dagli allenamenti degli ultimi giorni. Il mister bianconero ritrova innanzitutto Arturo Vidal. Il giocatore, infortunatosi al ginocchio dopo la sfida di Coppa Italia contro il Cagliari, è stato convocato e potrebbe scendere in campo dal primo minuto, favorito su Paul Pogba. Brutte nuove invece per Bendtner che ne avrà per almeno 3 mesi dopo la lesione del tendine del lungo adduttore di sinistra. La Juventus dovrebbe scendere in campo con il suo classico 3-5-2 con Buffon in porta, difesa formata da Barzagli e Chiellini con l’aggiunta di Marrone, quest’ultimo al posto dello squalificato Bonucci. A guidare la retroguardia sarà proprio il giovane che Conte ha avuto anche a Siena e contro la cui cessione si è opposto fermamente, trasformandolo poi in difensore centrale (nell’Under 21 gioca come regista a centrocampo). Sulla linea mediana Lichtsteiner è favorito su Isla (che ha giocato in Coppa Italia) per il ruolo di esterno destro, dall’altra parte non ci sono novità: gioca Asamoah. In mezzo ci saranno i tre titolari Vidal, Pirlo e Marchisio. Infine in attacco spazio a Vucinic e Giovinco, in questo momento quella che si può considerare la coppia titolare della Juventus.

La panchina bianconera sarà composta da: Storari, Rubinho, Caceres, Padoin, De Ceglie, Pogba, Giaccherini, Isla, Quagliarella, Matri. Da oggi c’è un attaccante in meno: vedremo se Conte riproporrà Quagllarella che dopo lo straordinario inizio di novembre si è perso per strada, ha litigato con Angelo Alessio e ha perso quotazioni. Lo stesso dicasi per Matri, in crisi totale e a caccia di un gol che possa cambiare i destini della sua stagione. 

Assenti per infortunio Bendtner, Pepe e Lucio. Quello dell’esterno romano sta diventando un caso: si era rivisto per uno spezzone di partita, poi si è nuovamente fermato. Lucio invece se ne andrà il mese prossimo: è probabile che Conte scelga di non utilizzarlo per preservarlo da infortuni che ne renderebbero complicato il trasferimento (per lui si parla di un ritorno in Bundesliga). Bonucci paga il giallo ricevuto per la goffa simulazione di Palermo: era in diffida, dunque oggi è squalificato.

– Niente conferenza stampa anche per l’allenatore dell’Atalanta, Stefano Colantuono, bloccato a letto per un’influenza (in questo caso dunque non c’è nessuna scelta societaria alla base del silenzio). Il tecnico nerazzurro presenzierà comunque oggi pomeriggio allo Juventus Stadium per guidare la squadra da vicino. Colantuono recupera Peluso, De Luca e Bonaventura, mentre Stendardo è stato convocato dopo la nota querelle per l’esame di stato da avvocato (a differenza di quanto si era ipotizzato in settimana). Niente da fare invece per Carmona. Spazio al solito 4-4-1-1 con Consigli in porta, difesa formata da Bellini e Peluso sulle due corsie, con in mezzo Manfredini e Lucchini. A centrocampo soliti Schelotto e Bonaventura sugli esterni, mentre in mezzo ci saranno Cigarini e la novità Cazzola. Infine l’attacco, composto dal duo Denis-Moralez. Attenzione però: Colantuono in settimana ha lavorato su un 3-4-2-1 che permetterebbe di disporsi specularmente alla Juventus. Nel caso, la linea a 3 sarebbe composta da Lucchini, Bellini e Manfredini, con Schelotto e Peluso sulla linea dei centrocampisti e Moralez-Bonaventura ad affiancare Denis. In un periodo in cui la difesa a 3 va di moda, potrebbe essere questa la soluzione di oggi anche per gli orobici. L’Atalanta è però squadra rodata sul 4-4-1-1 ed è difficile pensare che proprio contro la Juventus si vedranno cambiamenti.

– In panchina per l’Atalanta si accomoderanno: Frezzolini, Ferri, Raimondi, Stendardo, Brivio, Radovanovic, Polito, Troisi, Biondini, F.Pinto, Matheu, De Luca.

– Assente Carmona, vittima di un’elongazione al bicipite femorale. Out anche Capelli e lo sfortunatissimo Marilungo, il cui calvario sembra non conoscere una fine.

 

 

 

 

Buffon; Barzagli, Marrone, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Giovinco, Vucinic. All. Conte

A disp: Storari, Rubinho, M. Caceres, De Ceglie, Padoin, Pogba, Giaccherini, Isla, Quagliarella, Matri

Squalificati: Bonucci

Indisponibili: Lucio, Pepe

Consigli; Bellini, Manfredini, Lucchini, Peluso; Schelotto, Cigarini, Cazzola, Bonaventura; Maxi Moralez; Denis. All. Colantuono

A disp: Frezzolini, Polito, Ferri, Raimondi, Matheu, Stendardo, Brivio, Radovanovic, Troisi, Biondini, Ferreira Pinto, De Luca 

Squalificati:

Indisponibili: Capelli, Carmona, Marilungo

 

Arbitro: Massa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori