CALCIOMERCATO/ Juventus, Lucio vicino alla firma con il San Paolo

- La Redazione

Già dalla prossima settimana Lucio dovrebbe essere un calciatore del San Paolo: il difensore brasiliano che ha rescisso ieri con la Juventus volerà in Brasile venerdi per la firma.

Lucio_Juventus_R400
Lucio (infophoto)

Torna in Brasile. Siamo vicini alla fine della trattativa-lampo: il difensore centrale già all’inizio della prossima settimana potrebbe essere annunciato come un nuovo calciatore del San Paolo, società che ha appena vinto la Copa Sudamericana (tra le polemiche, per le incredibili minacce verbali e fisiche contro i giocatori del Tigre, clicca qui per approfondire) e che perde Lucas, che si è accordato con il Paris Saint Germain. Lucio non è più un calciatore della Juventus da ieri: le due parti hanno raggiunto la rescissione consensuale del contratto, che il brasiliano aveva firmato dopo aver messo termine al suo rapporto di tre anni con l’Inter, durante il quale era stato una pedina chiave per la conquista del Triplete agli ordini di José Mourinho (sostanzialmente fu offerto ai nerazzurri che si erano rivolti in Baviera alla ricerca di altri calciatori, su tutti Schweinsteiger ma anche Demichelis). Nel corso dell’estate 2012 il San Paolo aveva già provato ad assicurarsi le prestazioni del calciatore; ma Lucio aveva scelto i bianconeri perchè convinto di poter dire ancora la sua nel calcio europeo, e per “ripicca” nei confronti dell’Inter che a suo modo di vedere lo aveva scaricato troppo presto. La Juventus dal canto suo sperava nel ripetersi dell’operazione Pirlo, ma i tre difensori centrali dei campioni d’Italia (Barzagli, Bonucci e Chiellini) sono in uno stato di forma eccezionale e per l’ex di Bayer Leverkusen e Bayern Monaco si sono chiusi tutti gli spazi in squadra. La sua cessione era diventata una certezza ben prima di ieri; si era parlato di un ritorno in Germania, nel Wolfsburg dove gioca un altro ex juventino (Diego) e dal quale i bianconeri avevano acquistato Andrea Barzagli. Invece dovrebbe spuntarla il San Paolo, a meno di ribaltoni: è già stato fissato un incontro tra Lucio e la dirigenza del club, venerdi il difensore dovrebbe essere nella città paulista per le trattative e poi firmare il contratto con il suo nuovo club. In patria Lucio aveva giocato tre anni con l’Internacional Porto Alegre (club nel quale è cresciuto Pato, in cui ha giocato Oscar e che ora si gode le prestazioni di Leandro Damiao, obiettivo della Juventus la scorsa estate). Nel 2000 l’approdo in Germania con la maglia del Bayer Leverkusen con la quale, nel 2001/2002, perde nel giro di pochi giorni Bundesliga, Coppa di Germania e Champions League (finale contro il Real Madrid). Nel 2004 passa al Bayern Monaco

In cinque stagioni vince tre campionati, due Coppe di Lega e tre Supercoppe. Nel 2009, come detto, il trasferimento in Italia. Naturalmente è stato anche un pilastro (e capitano) della nazionale brasiliana, con la quale ha sollevato la Coppa del Mondo nel 2002 oltre a vincere due Confederations Cup (2005 e 2009). E’ l’ennesimo calciatore che torna in Brasile: dall’Italia sono partiti negli ultimi anni Seedorf (Botafogo), Ronaldinho (Flamengo, poi Atletico Mineiro), Amantino Mancini (Atletico Mineiro, poi Bahia), Ronaldo (Corinthians), Adriano (per tre volte: San Paolo, Flamengo e Corinthians, poi ancora Flamengo, con il quale però ha rescisso due mesi dopo la firma). Dunque il Brasilerao, appena vinto dalla Fluminense (dove gioca anche Fred, quattro anni con il Lione) si arricchisce di un altro protagonista. Per la Juventus decisamente pochi rimpianti: con i campioni d’Italia Lucio ha messo insieme appena un paio di apparizioni, senza incidere. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori