CALCIOMERCATO/ Juventus, Krasic, l’unica pista è lo Zenit. I soldi del serbo per Nainggolan…

Krasic andrà via dal club bianconero solo a titolo definitivo e per non meno di 11 milioni di euro. L’unica strada percorribile è quella che porta allo Zenit di Spalletti.

01.02.2012 - La Redazione
Krasic
Krasic (infophoto)

“Ci abbiamo provato ma non abbiamo messo a segno il colpo”. Queste le parole di Henry Redknapp, manager del Tottenham, riguardo al mancato arrivo di Milos Krasic dalla Juventus. Il giocatore serbo ieri sera sembrava a un passo dagli inglesi ma l’affare non è andato in porto. La “colpa” è da attribuirsi alla Juventus che non aveva nessuna intenzione di cedere il giocatore in prestito. Krasic andrà via dal club bianconero solo a titolo definitivo e per non meno di 11 milioni di euro. Un affare quasi impossibile si direbbe viste le ultime prestazioni di Krasic che hanno fatto crollare il valore di mercato del giocatore serbo. La Juventus ha però un’ultima carta da giocare per quanto riguarda la cessione di Krasic. L’ancora di salvezza dei bianconeri si chiama Zenit, squadra russa allenata da Spalletti che può fare mercato fino al 24 febbraio. I dirigenti bianconeri sono pronti a trattare a oltranza. Marotta ha svolto un ottimo lavoro in uscita, Amauri è andato via definitivamente portandosi dietro l’enorme ingaggio, stesso discorso per Toni che è andato a godersi gli ultimi colpi della sua carriera negli Emirati Arabi con l’Al Nasr di Zenga, mentre Iaquinta è stato ceduto in prestito al Cesena nella speranza di ritornare il bomber di qualche tempo fa. Anche Marco Motta è andato a ritrovarsi in quel di Catania. Ora toccherebbe a Krasic fare le valigie, anche perchè il tecnico Antonio Conte difficilmente gli concederà fiducia un’altra volta. Per il serbo potrebbe prospettarsi un ritorno in Russia, dove ha già giocato con la maglia del Cska Mosca fino a due anni fa. Spalletti lo reputa perfetto per il proprio gioco, ma lo Zenit non vorrebbe spendere molti soldi per il calciatore serbo. La Juventus invece pretende almeno 11 milioni di euro per rientrare dalla spesa effettuata qualche tempo fa. Con quei soldi la Juventus potrebbe sondare il terreno per l’acquisto a giugno di Radja Nainggolan, centrocampista belga classe 88′ che piace molto ai bianconeri. Marotta ha cercato di portare Nainggolan subito a Torino ma il presidente Cellino ha rifiutato l’offerta bianconera perchè non voleva lasciar andare il giocatore già a gennaio. Il tecnico Ballardini avrà sicuramente apprezzato il gesto del proprio presidente.

La Juventus potrebbe avere soldi importanti da spendere nella prossima stagione per l’acquisto di giocatori importanti. Da non dimenticare infatti il risparmio ottenuto con la cessione di molti calciatori che non rientravano nei piani di Conte.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori