TORNEO DI VIAREGGIO/ Chiarenza: la Juventus è la squadra migliore, vittoria meritata (esclusiva)

La Juventus ha vinto la  64esima edizione del Torneo di Viareggio, battendo in finale la Roma per 2-1. Leggi l’intervista a Vincenzo Chiarenza, ex tecnico della Juventus Primavera.

20.02.2012 - int. Vincenzo Chiarenza
Rubin_R400-1
Gianluca Rubin, capitano della Juventus (Infophoto)

La Juventus ha vinto nel pomeriggio il Torneo di Viareggio. Allo stadio dei Pini ha battuto la Roma di Alberto De Rossi per 2-1, grazie alle reti di Beltrame e Padovan (inutile il gol giallorosso di Piscitella). Si tratta dell’ottavo successo della Juventus in questa manifestazione (è record, insieme a Milan e Fiorentina); negli ultimi dieci anni, i bianconeri hanno sollevato il trofeo in ben sei occasioni. La Juventus ha dimostrato di essere una squadra solida, ben messa in campo dal suo allenatore Marco Baroni (al primo anno a Vinovo) e con ottime individualità. Di questo successo abbiamo parlato con Vincenzo Chiarenza, che di Primavera Juventus si intende piuttosto bene, avendo allenato questa squadra tra il 2003 e il 2008 portando a casa peraltro 2 Coppe Carnevale nel 2003 e 2004 (oltre a due coppe Italia e un campionato). Ecco quello che ci ha raccontato nell’intervista in esclusiva rilasciata a ilsussidiario.net: 

Mister Chiarenza, Juventus campione a Viareggio: ha visto la partita?

Purtroppo no: stavo dirigendo l’allenamento (da tre giorni è allenatore del Como, ndr)… però quest’anno ho seguito molto la squadra, anche durante il torneo. 

Quindi può dirci due parole su questo gruppo, un commento sulla vittoria?

Beh, è una vittoria meritata. Ha vinto la squadra migliore; quella della Juventus è una rosa composta da giocatori già fatti e sicuramente pronti per altre categorie. Mister Baroni ha saputo gestire al meglio le forze di questi giocatori, che hanno sicuramente meritato.

Conosce personalmente mister Baroni? Cosa può dirci di lui?

Non lo conoscevo personalmente, ho avuto la fortuna di incontrarlo poco tempo fa. Professionalmente posso dire che ha gestito molto bene il gruppo e ha sicuramente meritato il successo.

Di questi giocatori, molti hanno fatto un’ottima figura. Ci fa un nome per reparto di quelli che secondo lei sono i più forti anche in prospettiva?

Dunque, il brasiliano, Appelt, mi sembra sia un gradino sopra gli altri; poi c’è Liviero, un difensore molto valido che spinge anche molto; mentre in attacco Libertazzi può fare sicuramente bene, lo vedo pronto per altre categorie.

Vinto il Viareggio, la Juventus ha altri due obiettivi in stagione. Pensa li possa raggiungere?

Sono convinto di sì. Come dicevo prima questa è la rosa più competitiva: sono sicuro che vinceranno tutto, la Coppa Italia e il campionato.

 

(Claudio Franceschini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori