CALCIOMERCATO/ Juventus, Pirlo-Milan, fine di un rapporto durato dieci anni

- La Redazione

Ieri il Giudice Sportivo Tosel ha squalificato per tre giornate il difensore del Milan Philippe Mexes per il pugno rifilato a Marco Borriello. Nessuna sanzione per Pirlo…

juventus_andrea_pirlo_R400
Andrea Pirlo (Infophoto)

Ieri il Giudice Sportivo Tosel ha squalificato per tre giornate il difensore del Milan Philippe Mexes per il pugno rifilato a Marco Borriello durante il match tra Milan e Juventus. Nessuna sanzione per Sulley Muntari per la manata infaccia a Lichtsteiner e per Andrea Pirlo, centrocampista bianconero che è stato protagonista di due presunte gomitate a Van Bommel, centrocampista del Milan. La Juventus dunque potrà avere a disposizione il suo regista, la mente del gioco di Antonio Conte. Pirlo sperava di non venir squalificato, non ha risposto alle domande dei giornalisti riguardo le due presunte gomitate, ai suoi amici ha confidato che non voleva assolutamente fare un gesto simile a Van Bommel. Al centrocampista bresciano non è piaciuto il comportamento del Milan. Come rivelato da La Stampa, Pirlo è rimasto male per l’homepage sul sito del Milan di ieri che ha metteva in bella mostra il video delle due presunte gomitate di Pirlo a Van Bommel. Un gesto che ha deluso Pirlo, lui che per 10 anni ha vestito in maniera esemplare la maglia del Milan. Sperava di ricevere un trattamento diverso e invece la società di Via Turati ha messo in evidenza i presunti “colpi proibiti” di Pirlo. L’addio del giocatore bresciano al Milan è arrivato in estate. Il giocatore era in scadenza di contratto e il Milan, così come per altri giocatori, ha voluto aspettare la fine della stagione per parlare del possibile rinnovo del giocatore. Pirlo dopo dieci anni ha voluto cambiare aria, anche perchè Allegri non gli dava garanzie visto che proprio Van Bommel aveva conquistato il posto da titolare nel ruolo di regista davanti alla difesa. Pirlo ha così deciso di accettare la sfida della Juventus che aveva bisogno di un costruttore di gioco, di un regista dai piedi buoni per gli schemi di Antonio Conte. Sabato sera Pirlo non si è risparmiato, quei contatti con Van Bommel ci sono stati ma il giocatore non voleva far male a un suo ex compagno. A Milanello non l’hanno pensata così, per questo ieri sulla homepage del sito ufficiale apparivano i due video dei contrasti tra Pirlo e Van Bommel. Un gesto irrispettoso secondo il giocatore bianconero che si aspettava maggiore considerazione dalla sua ex società. Evidentemente il club rossonero non ha visto di buon occhio quegli scontri.

Un match che non solo ha fatto saltare l’amicizia tra Juventus e Milan ma ha anche rovinato il rapporto tra Pirlo e il club di Via Turati. Un rapporto durato dieci anni che adesso è davvero rovinato per un malinteso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori