DIRETTA/ Fiorentina-Juventus live (0-2 p.t.): la partita in temporeale

- La Redazione

Fiorentina-Juventus chiude il primo tempo siul punteggio di 0-2. Partita in discesa, vista anche l’espulsione di Cerci, i bianconeri l’hanno già vinta? La diretta di Fiorentina-Juventus live

delio_rossi_r400
Delio Rossi (Infophoto)

Fiorentina-Juventus chiude il primo tempo con un doppio vantaggio bianconero. La Juventus vince per 2-0 contro la Fiorentina, ma c’è una sola squadra in campo: i bianconeri. I ragazzi di Conte partono forte come al solito, trovano subito un palo con Vucinic e al quarto d’ora passano con lo stesso montenegrino. La Fiorentina si fa vedere in avanti e sembra potersela giocare, ma un’ingenuità di Cerci lascia i viola in dieci e la Juve dilaga: trovato il secondo gol con Vidal, i bianconeri fanno ciò che vogliono in campo: fanno girare la palla e mantengono la pressione nella metacampo avversaria. Nella Fiorentina pesano le assenze di Behrami e Jovetic, che non recuperano in tempo: c’è Olivera in mediana con l’ex avvelenato Amauri supportato da Cerci e Vargas. Conte decide di lasciare Chiellini in panchina e si affida a De Ceglie sulla sinistra; Matri vince il ballottaggio per l’attacco. La Fiorentina inizia bene con un paio di cross che non raggiungono Amauri ma tengono in apprensione la difesa bianconera; col passare dei minuti però gli ospiti prendono campo e si affacciano dalle parti di Boruc. Vucinic sembra ispirato, sulla scia dell’ottima partita di Genova: il montenegrino al 6′ scarica da fuori ma trova il palo (il terzo legno in 7 giorni), sulla ribattuta Matri manda fuori, ma non era per niente facile inquadrare la porta. La Fiorentina comunque dà segnali confortanti cercando di ripartire, Vargas e Cerci vengono cercati costantemente e Nastasic e Natali non concedono spazi a Matri. La Juve però questa sera è tremendamente concreta questa sera, e passa al 15′: è sempre Vucinic che trova un destro da fuori area la cui traiettoria, forse sfiorata da un difensore, trova l’angolo alla destra di Boruc che non può intervenire. E’ il quinto gol in campionato per Vucinic. La partita si apre, ma qui arriva la clamorosa sciocchezza di Cerci: a palla lontana l’esterno viola tira una manata e poi un calcio nel didietro a Caceres. Gesto non violento ma gratuito che Bergonzi non vede: lo fa il primo collaboratore, rosso per Cerci e Fiorentina in 10. Da lì in poi è solo Juve. Che raddopppia al 28′ da azione d’angolo: Pirlo batte per Vucinic sul primo palo, il montenegrino si gira e scarica dietro per Vidal, che apre il piatto ma trova Boruc. Sulla ribattuta però il cileno non può sbagliare: 2-0 e terzo gol in serie A per Vidal. Il resto del primo tempo è un assedio: la Juventus controlla la palla e il ritmo, mette la Fiorentina alle corde rischiando solo quando Caceres perde palla sulla trequarti e scatena Amauri, che però viene chiuso da De Ceglie prima di entrare in area. I bianconeri non creano chissà che, ma la Fiorentina non riesce a contenerne le avanzate, si sfianca nel tentativo di recuperare palla e non riparte mai. Sarà dura nel secondo tempo cercare di ribaltare una partita che onestamente sembra compromessa, ma il verdetto finale è solo del campo: Fiorentina-Juventus sta per ricominciare…

Risorsa non disponibile



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori