DIRETTA/ Juventus-Inter live (Serie A 2011/2012): la partita in temporeale

- La Redazione

Juventus-Inter, La partita, il derby d’Italia è finalmente arrivato. La partitissima della 29ma giornata di Serie A va in scena allo Juventus stadium. La diretta di Juventus-Inter live

antonio_conte_juve_r400-1
Conte (infophoto)

Juventus-Inter, La partita, il derby d’Italia è finalmente arrivato. La partitissima della ventinovesima giornata di Serie A, e non solo, si gioca nello scenario dello Juventus Stadium, che sarà ovviamente gremito in ogni ordine di posti dai supporter bianconeri e da quelli dell’Inter. La Juventus è obbligata a vincere per mantenere il passo della capolista, al momento a sette lunghezze di distanza, mentre per l’Inter (fresca del trionfo europeo della Primavera, che ai rigori ha conquistato la NextGen Series) pur non potendo al momento inseguire che l’Europa League, non ha certo bisogno di altri stimoli per giocare quella che è la partita dell’orgoglio tra le due signore del campionato italiano ancora più rivali dal 2006, indimenticata data tra la prima e la seconda repubblica del calcio. Insomma ci sono tutti gli ingredienti per rendere infuocata questa Juventus-Inter. Riuscirà la Juventus a tenere il passo e dare l’ennesimo dispiacere ai nerazzurri? Riuscirà l’Inter a violare per prima (e qui speriamo che Adriano Galliani non ce ne voglia a male) lo Juventus Stadium? Viste le premesse tutto si può pensare, tranne che Juventus-Inter finisca con un pareggio, anche perché se la giornata finisse con l’ennesimo segno X una cosa sarebbe certa: entrambe le squadre avrebbero perduto.

La Juventus si appresta ad ospitare l’Inter dopo aver raccolto nelle ultime cinque gare soltanto sette punti. Una frenata che è costata alla Juventus il primato in classifica, ma interrotta in modo roboante nel corso dello scorso turno di campionato con una netta vittoria per 5-0 fuori casa. Ora tutti si aspettano che contro l’Inter i ragazzi di Conte diano uno squillo per rispondere ai rossoneri di Allegri e a tutti quelli che pensano che la Juventus pur dando il 120% non possa ultimare con successo la sua volata verso lo Scudetto. Uno Scudetto che chiuderebbe una lunga parentesi lontana dai vertici per la Juventus, uno Scudetto che significherebbe il tramonto del ciclo dell’Inter. In casa la Juventus può contare sull’arma in più di un pubblico che trasforma il campo in un girone infernale per gli avversari. Anche i numeri lo dimostrano. Ventinove punti si cinquantasei sono arrivati proprio nello Juventus Stadium, con otto vittorie e cinque pareggi e nessuna sconfitta. Lo score dei gol segnati e subiti è ancora più impressionante: venticinque gol fatti e nove gol subiti. Da brividi. Stasera Conte non potrà disporre di Lichtsteiner (squalificato) e Giaccherini (lievemente inforutnato). Assenze significative, ma ampiamente compensabili, per cui Conte dovrà preoccuparsi solo di una cosa: battere l’Inter.

L’Inter dal canto suo arriva allo Juventus Stadium con tante, tantissime tossine ancora da smaltire. I risultati non sono lusinghieri, e per capire questo basta solo la classifica, e nelle ultime cinque gare i nerazzurri hanno dimostrato tutto e il contrario di tutto. Senza stabilizzarsi però su di un risultato positivo. “Ama la pazza Inter”, recita l’inno. E mai inno fu più azzeccato, né forse squadra più pazza. L’inter nelle ultime cinque partita ha raccolto cinque punti (due sconfitte, due pareggi e una vittoria) e tante cocenti delusioni. Stasera si arriva alla sfida con l’obiettivo di far perdere la prima partita della storia nello Juventus Stadium ai bianconeri, e poco importa se questo potrebbe cucire sul petto dei cugini un altro scudetto. Si gioca tutto in novanta minuti, per migliorare uno score in trasferta che – semplicemente – non è da Inter. Diciannove punti su quarantuno, sei vittorie, un pareggio e sei sconfitte. Qualcosa che non è consono ai nerazzurri come una differenza reti addirittura negativa: quindici gol fatti e diciassette subiti. Oggi non ci saranno Alvarez e Sneijder, per un’Inter che deve rinunciare alla fantasia per far posto alla concretezza visto anche il possibile esordio in campionato di Guarin. Vedremo se il neo acquisto finalmente debutterà e se i nerazzurri sapranno tirare fuori una prova di carattere. Manca poco per scoprirlo, perchè Juventus-Inter sta per cominciare… 

 

Risorsa non disponibile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori