CALCIOMERCATO/ Juventus, Izco tenuto d’occhio per il centrocampo

Antonio Conte segue da tempo Mariano Izco, ventinovenne centrocampista argentino del Catania. Ancora nessun contatto tra le società ma la situazione può evolvere magari con qualche scambio.

29.03.2012 - La Redazione
Izco_R400
Mariano Izco, centrocampista del Catania (Infophoto)

Spunta un nome nuovo per il centrocampo della Juventus: si tratta di Mariano Izco, 29enne argentino che dal 2006 gioca nel Catania ed oggi indossa anche la fascia di capitano degli etnei. La juventus, come sappiamo, cerca uomini di qualità e quantità in mezzo al campo, i nomi fatti sono molti, anche fantasiosi e soprattutto dal prezzo piuttosto elevato. La cifra grossa che Marotta spenderebbe dovrebbe essere “blindata” per l’attaccante, così in mediana si potrebbe piuttosto puntare su colpi low cost, quelli che già nella stagione in corso hanno dato risultati positivi: si pensi a Giaccherini e Padoin. Giocatori non da 11 titolare, ma che quando chiamati in causa hanno sempre dato il loro contributo, soprattutto Giaccherini, spesso e volentieri arma in più di Conte nell’uscire dalla panchina e spaccare le partite con la sue imprevedibilità. Quella di Izco è un’ipotesi interessante per diversi motivi. Innanzitutto, a Conte piacciono molto quei calciatori che in campo sanno fare un po’ di tutto, corrono per gli altri e si mettono a disposizione. Izco è uno così, di quelli che al nome, al blasone e al talento puro antepongono la voglia di fare. Nella rosa di Conte starebbe benissimo: abbiamo già detto di come Giaccherini abbia rubato minuti ai vari Krasic ed Elia, conquistandoseli tutti sul campo con abnegazione e spirito di sacrificio. E poi, nel centrocampo dei tre intoccabili (Vidal, Pirlo e Marchisio) che forse il vero segreto della svolta della Juventus rispetto alla passata stagione, forse non c’è bisogno di gente come Gaitan, Khedira o Asamoah, ovvero giocatori che andrebbero poi fatti giocare, anche in virtù del prezzo; bensì, sarebbe necessario allungare una panchina che oggettivamente pare essere un po’ troppo corta, soprattutto perchè il prossimo anno ci sarà con tutta probabilità la Champions League da affrontare, si giocherà spesso e Conte non potrà permettersi di far giocare gli stessi 13 o 14. I tifosi forse chiedono un grande nome, ma l’allenatore salentino non vuole stravolgere gli equilibri: il suo 4-3-3 funziona, e Izco a Catania è abituato a questo modulo, disimpegnandosi come mezzala destra ma capace anche di agire come terzino destro o addirittura esterno offensivo in una formazione più difensiva. Duttilità tattica: quello che intriga Conte. Il cartellino di Izco dovrebbe aggirarsi intorno ai 3 milioni di Euro; 

Una spesa certo sostenibile, ma la Juventus potrebbe pensare a contropartite tecniche: Marco Motta è in prestito a Catania fino a giugno, sta facendo bene (Montella lo schiera costantemente) e quindi può rientrare facilmente nell’operazione. Izco è a Catania da sei anni: potrebbe essere arrivato il momento del salto di qualità, anche perchè la carta d’identità non è più giovanissima e certi treni passano una volta sola. Non sarà facile convincere Lo Monaco, che già stava trattando con il Torino la scorsa stagione e poi decise di trattenere l’argentino. Ora ci prova la Juventus. Che sia la volta buona?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori