CALCIOMERCATO/ Juventus, per Krasic si rifà sotto lo Zenit, ma se il Liverpool offre Suarez…

- La Redazione

Milos Krasic non giocherà nella Juventus la prossima stagione. Su di lui torna vivo l’interesse dello Zenit, ma l’offerta non è considerata adeguata. I bianconeri l’hanno pagato 15 milioni.

milos_krasic_juve_r400
Milos Krasic (Infophoto)

Torna alla carica lo Zenit San Pietroburgo. L’oggetto del desiderio è naturalmente Milos Krasic, l’esterno serbo che la Juventus ha acquistato nell’estate del 2010 dal CSKA Mosca e che, dopo una più che buon prima stagione conclusa con 7 gol in campionato più uno in Europa League e uno in Coppa Italia, è finito ai margini del progetto tecnico di Antonio Conte a causa della sua scarsa duttilità tattica. Nei giorni scorsi Krasic ha parlato in prima persona della sua situazione a Torino: ha ammesso di aver sbagliato nel voler restare a Torino durante il mercato di gennaio. Convinto di avere ancora una possibilità con la Juventus, il serbo non ha accettato le varie offerte ricevute (tra cui lo stesso Zenit e il Tottenham) e mal gliene ha incolto, visto che Conte è andato avanti con le sue convinzioni e Krasic passa ormai le partite in tribuna. Eppure l’ala continua ad avere mercato: in particolare dalla Premier League spingono per averlo, e come detto c’è sempre lo Zenit San Pietroburgo che gradirebbe la soluzione (lo stesso Spalletti si era espresso in maniera favorevole). A favore della squadra attualmente in testa alla Russian Premier League c’è il fatto che Krasic ha già giocato in Russia per sei anni, quindi conosce bene il campionato a livello tattico ed è abituato ai climi di quelle parti. C’è comunque un problema, sottolineato a Tuttosport dall’agente del giocatore: per andare a giocare in Russia, la proposta economica deve essere adeguata. Questo frenerebbe lo Zenit, e non solo questo: il prezzo stesso del cartellino non è compatibile con quella che sarebbe l’offerta dei russi. La Juventus per strapparlo al CSKA ha sborsato 15 milioni al termine di un lungo tira e molla nel quale è risultata decisiva la volontà di Krasic di andare a giocare a Torino; di conseguenza, i 9 che il club di San Pietroburgo offre al momento non sono considerati sufficienti. Chiaro il messaggio: se non proprio guadagnarci, la Juventus vuole almeno rientrare della spesa. Oppure trarre un profitto in termini tecnici, ed è qui che entrano in gioco gli scenari d’oltre Manica. Uno dei principali obiettivi di mercato della società di corso Ferraris è Luis Suarez, il 25enne attaccante uruguayano che gioca nel Liverpool; e proprio i Reds a gennaio avevano sondato il terreno per Krasic. Se due più due fa quattro, la Juventus ha già pronto il colpo: 

L’esterno serbo e conguaglio per Suarez, che ragionevolmente può arrivare per 30 milioni di Euro. Sottraendo i 15, valutazione che i bianconeri fanno di Krasic, restano 15 milioni da mettere sul piatto per l’attaccante del Liverpool. Detta così sembra facile e senza ostacoli: naturalmente non sarà così, innanzitutto perchè il Liverpool potrebbe non essere d’accordo sulla stima che la Juventus fa di Krasic. L’ipotesi però è più di una suggestione, e Marotta potrebbe davvero provare a percorrere questa strada. Siamo solo all’inizio, comunque.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori