CALCIOMERCATO/ Juventus, Matri e Bonucci rinnovano fino al 2017

Dopo De Ceglie, è il turno di Matri e Bonucci: altri due calciatori della Juventus si legano ai bianconeri fino al 2017. Segno della continuità del progetto iniziato con Marotta e Agnelli.

02.04.2012 - La Redazione
alessandro_matri_R400
Matri (infophoto)

Altri due rinnovi in casa Juventus. Dopo Paolo De Ceglie, anche Leonardo Bonucci e Alessandro Matri firmano il prolungamento del contratto che li legherà ai bianconeri fino al 2017. Segnale importante della società, segno di una continuità che da quando Andrea Agnelli e Giuseppe Marotta si sono insediati nel club sta cominciando a maturare anche nei fatti, non solo a parole. C’è l’idea di costruire un progetto a lungo termine, investendo sui giocatori acquistati negli anni scorsi, un gruppo che nei piani della società deve essere guidato da Antonio Conte, il quale quest’anno sta facendo un grande lavoro con la rosa a disposizione, portando la Juventus a lottare per lo scudetto con il Milan e a giocarsi la Coppa Italia nella finale unica contro il Napoli. Sono rinnovi importanti anche e non solo per la notizia in sè: Bonucci e Matri, per motivi diversi, sono giocatori finiti nel mirino della critica. Matri, 19 gol in bianconero da quando arrivò nel gennaio 2011 – dal Cagliari – non ha mai convinto al 100%: segna, e sembrava essere in rampa di lancio per essere il titolare indiscusso della nuova Juventus; ma i problemi sottoporta che la Signora ha accusato tra gennaio e febbraio hanno fatto emergere dei dubbi sui suoi movimenti da prima punta, sulla sua capacità di essere letale. Lo stesso Conte ha sempre detto che i suoi ataccanti fanno un grande lavoro di sacrificio, di apertura degli spazi, di sponde per i centrocampisti; ma il fatto che la Juventus cerchi con insistenza un attaccante sul mercato la dice lunga su quanto Matri sia stato comunque in discussione. Per non parlare di Bonucci: sicuramente ottimo giocatore, di livello, capace di grandi prestazioni (vedi ieri sera) ma anche di clamorose amnesie che spesso e volentieri sono costate gol subiti alla Juventus (come in occasione di Milan-Juventus di campionato). E’ stato anche sfortunato Bonucci, ma di certo non è sembrato garantire quella sicurezza che i tifosi si aspettano, ed è anche finito in panchina per riportare Chiellini al centro e reinserire De Ceglie sulla fascia sinistra. Bonucci non ha fatto una piega, e quando è stato chiamato in causa (Inter e Napoli) ha risposto con due prove solide, impreziosite anche dal gol pur casuale che ha aperto le marcature contro i partenopei. 

Il rinnovo per entrambi rappresenta un premio per quanto dato alla Juventus anche in un periodo difficile come è stato lo scorso anno, e per l’appunto il segno concreto di voler costruire a lungo termine il futuro, senza ripetere gli errori del passato con giocatori comprati e poi abbandonati subito, rimettendoci anche a livello economico. Dunque, Bonucci e Matri faranno parte della Juventus ancora per cinque stagione, almeno questa è l’intenzione di Agnelli, Marotta e Conte; poi, tutto potrà succedere. Anche che rinnovi Alessandro Del Piero: è la firma che tutti i tifosi stanno aspettando.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori