CALCIOMERCATO/ Juventus, senti l’agente di Drogba: Il futuro di Didier? In Inghilterra…

- La Redazione

Oggi sono arrivate le dichiarazioni del procuratore di Didier Drogba, volte a fare il punto sulla situazione di calciomercato del suo assistito: la Juventus resta sempre all’erta, ma…

didier_drogba_chelseaR400
Didier Drogba, attaccante Chelsea (Foto Infophoto)

Il nome di Didier Drogba è forse il più caldo legato al calciomercato della Juventus. L’affare che porterebbe l’ivoriano a Torino sembra ad oggi più che fattibile, considerando il contratto in scadenza del giocatore e i tentennamenti del Chelsea sul rinnovo. Le ipotesi di calciomercato sono già in fase avanzata: oggi però sono arrivate le parole del procuratore di Drogba, Thierno Seidy, che ha fatto il punto sulle pagine dell’Equipe. Le dichiarazioni dell’agente vanno in qualche modo a raffreddare l’ipotetica trattativa tra Drogba e la Juventus: “L’intenzione di Didier è ancora quella di terminare la carriera a Stamford Bridge. Attualmente è in corso la trattativa con il Chelsea per il rinnovo, e faremo il punto della situazione prima del termine della stagione“. Parole che tuttavia lasciano la questione aperta, pur servendo un match-ball sulla racchetta del Chelsea. Che a questo punto deve davvero decidere cosa fare del suo numero 11. Per ora, Drogba sta dando una bella mano per convincere la dirigenza: se continuerà a giocare così sarà difficile non proporgli il rinnovo, almeno per un’altra stagione. Anche Seidy è di questo avviso: “Credo che quanto sta facendo adesso Drogba con la maglia del Chelsea porterà la dirigenza del club a formulare nuove valutazioni“. Insomma, possiamo dire che per Drogba la priorità resti ancora il Chelsea, per il quale il centravanti ha segnato 154 gol, spendendo gli anni migliori della propria grande carriera. Però, l’atteggiamento dei Blues, chiaramente indecisi se confermare o no un fresco trentaquattrenne, lascia spazio ai discorsi di calciomercato. L’agente Seidy, così come la Juventus, resta alla finestra, in attesa di una decisione da parte di Abramovich e soci: “Didier ama il Chelsea e vuole restare, ma se la situazione non dovesse concludersi come ci aspettiamo, è pronto a lasciare il club. Questa volta siamo in grado di decidere per noi stessi visto il contratto in scadenza. Didier è padrone del suo destino“. L’impressione è che più che la volontà del giocatore, che come abbiamo visto sarebbe quella di rimanere, conterà quella del Chelsea; in ogni caso, se Drogba dovesse essere svincolato non avrebbe certo problemi a trovare una nuova squadra, come conferma il suo procuratore sbilanciandosi: “Abbiamo un sacco di offerte da tutto il mondo, ma una cosa è certa:

Didier la prossima stagione giocherà in Inghilterra, sia con il Chelsea che con un altro club“. Che su Drogba ci siano molte squadre non lo scopriamo oggi; ma le parole di Seidy sembrano smorzare la candidatura della Juventus per il futuro del suo assistito. Ma è egualmente interessante cercare di capire dove potrebbe accasarsi Drogba restando in Premier League. Si tratterebbe di una squadra di prima fascia, ma logiche non scritte (e sempre più ignorate) “di cuore” dovrebbero escludere sia l’Arsenal, rivale concittadina, che lo United, odiato da chiunque al di fuori (ed anche al di dentro, a dirla tutta) di Manchester. Resterebbe il Liverpool, cui un giocatore dell’esperienza di Drogba farebbe bene assai, per rinforzare l’attacco e magari educare i progressi (siamo ottimisti) di Andy Carrol. Senza poi dimenticare il City, sempre dietro l’angolo nei grandi affari di calciomercato: nell’altra metà di Manchester, Drogba porterebbe molta di quella maturità, anche internazionale, di cui la squadra necessita per mantenersi ai vertici. In entrambi i casi (Liverpool e City), l’aggiunta di Drogba avrebbe risvolti interessanti proprio per il calciomercato della Juventus, che potrebbe più facilmente imbastire l’assalto verso Suarez o soprattutto Dzeko, cui l’arrivo dell’ivoriano inghiottirebbe i brandelli di spazio rimasti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori