CALCIOMERCATO/ Juventus, ascolta Ronaldo: Leandro Damiao è il mio erede

- La Redazione

Luis Nazario de Lima, da tutti conosciuto come Ronaldo, ha parlato di Leandro Damiao, riconoscendolo come suo erede. La Juventus ascolta attentamente, sarebbe vicina al giocatore verdeoro.

leandro_damiaoR400
Leandro Damiao da Silva dos Santos, 22 anni, sembra valutare il futuro (INFOPHOTO)

Luis Ronaldo Nazario de Lima, da molti riconosciuto come il miglior attaccante di tutti i tempi, ha rilasciato alcune dichiarazioni al sito ufficiale della FIFA. Come sapete, va di moda designare gli eredi dei grandi campioni, solitamente si danno etichette, il nuovo Maradona, il nuovo Pelè, il nuovo Messi… diverso quando sono gli stessi calciatori ad esprimersi in merito: non sarà un’investitura ufficiale, anche perchè tra giocare e scegliere i giocatori da comprare c’è una differenza sostanziale (basti pensare, cambiando sport, a quello che sta facendo Michael Jordan come general manager degli Charlotte Bobcats per avere un’idea…), ma è certo che è comunque un parere da tenere in conto. Ronaldo quindi, interrogato su chi possa essere il suo erede naturale, ha spiazzato un po’ tutti quelli che pensavano a Neymar come nome (l’attaccante del Santos è invece, secondo Pelè, il più forte al momento, anche più di Messi). Il nome fatto dall’ex Fenomeno è quello di Leandro Damiao: “E’ alto, forte, bravo a segnare, molto abile nel gioco aereo e ha tecnica in entrambi i piedi”. Parole che suonano molto dolci alle orecchie soprattutto della Juventus, che ce l’ha nel mirino da diverso tempo e secondo fonti molto vicine al calciatore sarebbe praticamente in possesso di Damiao per giugno. Ronaldo poi assicura: “Farà una grande figura al Mondiale 2014”, quello che il Brasile giocherà in casa e che naturalmente sogna di vincere. Proprio a quei Mondiali i verdeoro potranno contare su un reparto offensivo di tutto rispetto, che include anche Neymar, Lucas, Ganso. Ma, secondo Ronaldo, è Leandro Damiao il vero fenomeno del lotto. Rispetto all’ex attaccante di Barcellona, Inter, Real Madrid e Milan, forse la punta dell’Internacional di Porto Alegre ha meno rapidità nel primo passo, nello scatto e nel dribbling sullo stretto, ma ha dalla sua parte la stazza fisica e quindi il gioco aereo. Chi lo prende, insomma, fa un affare, almeno a vedere quello che sta facendo in patria e in Copa Libertadores. Su di lui oltre alla Juventus c’è il Paris Saint-Germain: Leonardo lo conosce bene e vorrebbe farne il suo punto di forza in attacco, con il connazionale Nené pronto a subentrare dalla panchina. Ma al momento, come già dicevamo, sono i bianconeri che sembrano essere in vantaggio: 

Sarebbe lui il top player identificato da Marotta e Conte per risolvere i problemi di una squadra che produce tantissimo gioco e palle gol a ripetizione ma ha qualche difficoltà a vedere la porta. Nonostante questo la squadra è prima in classifica, pertanto la speranza è che con Leandro Damiao in più si possa davvero fare il salto di qualità, quello che permetterebbe di essere competititivi anche in Champions League. Chiaramente i bianconeri sperano di non dover entrare in un’asta, perchè a quel punto il PSG sarebbe favorito grazie alla maggiore disponibilità economica. Bisognerà quindi giocare d’anticipo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori