PROBABILI FORMAZIONI/ Juventus-Roma: notizie alla vigilia (trentaquattresima giornata serie A)

- La Redazione

Juventus-Roma è sempre una partita speciale, ma forse stavolta lo sarà ancora di più: c’è davvero tanto in palio. Leggi le ultime notizie e le probabili formazioni della partitissima.

antonio_conte_juve_r400-1
Conte (infophoto)

Juventus-Roma è uno dei grandi classici del calcio italiano: due squadre nobilissime separate da una lunga rivalità, questa partita attira sempre grande attenzione. Quest’anno poi è davvero fondamentale anche per la classifica delle due formazioni: la Juventus è in testa alla classifica, e i giallorossi (almeno sulla carta) sono l’ultimo grande ostacolo verso la conquista del primo scudetto post-Calciopoli; per la Roma invece questo è senza dubbio l’ostacolo più duro nella corsa verso l’Europa: meglio se il terzo posto – e quindi i preliminari di Champions League – ma al momento non è certa nemmeno la qualificazione per la prossima Europa League.

L’arbitro sarà Bergonzi di Genova. La Juventus con lui ha un bilancio di nove vittorie, tre pareggi e due sconfitte, ma quest’anno solo vittorie e senza subire gol: 3-0 in casa sul Palermo, 1-0 a Lecce e 5-0 a Firenze. L’ultima sconfitta dei bianconeri con Bergonzi risale al 27 ottobre 2007 (1-3 a Napoli). La Roma ha invece uno score molto simile di otto vittorie, due pareggi e tre sconfitte. In stagione vittoria 1-0 in casa sul Palermo e sconfitta 1-2 nel derby con la Lazio.

La Juventus non ha nessun tipo di problema per quanto riguarda la formazione: per Conte nessuno squalificato e nemmeno infortunati. Grande abbondanza quindi, e d’altronde la forza fisica e la grande tenuta atletica sono tra i segreti di questa Juventus. Negli ultimi tempi la squadra sta molto bene, come confermano le ultime due vittorie contro il Palermo (0-2 esterno) e la Lazio, 2-1 firmato dalla punizione di Del Piero. Gli unici problemi in casa bianconera sembrano essere proprio il futuro del capitano e le voci su Conte e il calcioscommesse: l’allenatore le liquida con un “Sono molto sereno; se mi chiamano risponderò”. Sulla Roma invece: “Sarà una partita tosta, affrontiamo una squadra in buona condizione. Se becca la partita giusta può fare male”. E sullo scudetto: “Se vinciamo, meglio, altrimenti farò i complimenti ai miei ragazzi per un’annata comunque straordinaria”. Senza problemi di formazione, Conte può fare tutte le scelte che vuole, ma nel suo collaudato 4-3-3 il dubbio è uno solo, potremmo dire il solito: la punta centrale. Stavolta il favorito sembra essere il grande ex Marco Borriello, anche perchè Quagliarella ha accusato un problema agli adduttori.

In casa Roma invece questa stagione prosegue sempre tra alti e bassi: la dolorosa sconfitta di Lecce (4-2) è stata seguita dalla bella vittoria contro una diretta rivale (il 3-1 contro l’Udinese). Vincere contro la Juventus sarebbe importante sotto tutti i punti di vista per la squadra di Luis Enrique, che darebbe una prova di grande maturità. La Roma, che è capace – quando è in giornata – di fare grandi imprese, vorrebbe tentare di essere la prima squadra ad espugnare lo Juventus Stadium. “La differenza in classifica è chiara, ma nella singola partita credo sia una sfida aperta. Di certo, faremo quello che abbiamo fatto per tutto l’anno, faremo la nostra proposta in casa della capolista. L’obiettivo non cambia: avere il possesso palla e segnare un gol più dell’avversario. Non firmo per un pareggio. Possiamo essere i primi a battere la Juve, è una motivazione unica. Voglio vincere e rischio tutto per riuscirci”: più chiaro di così non poteva essere l’allenatore spagnolo. Per quanto riguarda la formazione, De Rossi scalerà in difesa al fianco di uno tra Kjaer e Heinze (favorito è il danese), mentre in attacco Bojan è stato scavalcato da Lamela ma i due sono ancora in ballottaggio. Borini è stato convocato, ma difficile che sia titolare.

Nelle prossime pagine tutto sulle probabili formazioni di Juventus-Roma.

 

Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pepe, Borriello, Vucinic. All. Conte.

A disp.: Storari, Caceres, De Ceglie, Giaccherini, Del Piero, Borriello, Matri.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

Diffidati: Giaccherini, Barzagli, Matri, De Ceglie, Marchisio, Quagliarella.

Stekelenburg; Taddei, De Rossi, Kjaer, Josè Angel; Pjanic, Gago, Marquinho; Totti; Lamela, Osvaldo. All. Luis Enrique.

A disp.: Curci, Rosi, Heinze, Greco, Simplicio, Bojan, Borini.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Burdisso, Juan, Lobont, Cassetti.

Diffidati: Cassetti, Juan, Osvaldo, Bojan, De Rossi.

 

Arbitro: Bergonzi di Genova.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori