CALCIOMERCATO/ Juventus, Napoli: sfida per il talento Djuricic

- La Redazione

La Juventus e il Napoli si starebbero dando battaglia per il giovane talento Filip Djuricic, nazionale serbo Under-20 classe 1992 in forza fra le fila degli olandese dell’Heerenveen

Marotta-1
Beppe Marotta, ad Juventus (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO NAPOLI – Con l’avvicinarsi al primo luglio 2012, giorno in cui aprirà il calciomercato estivo, aumentano le indiscrezioni di mercato riguardanti le big italiane e non solo. Nelle ultime ore Napoli e Juventus sono state ad esempio associate ad un interessante talento classe 1992, semi sconosciuto. Si tratta per la precisione del giovane Filip Djuricic, vent’enne di origini serbe che milita nel ruolo di centrocampista fra le fila dell’Heeerenveen, club olandese. La sua migliore dote è la poliedricità potendo giocare sia sulla due corsie, di destra e sinistra (essendo ambidestro), sia sulla trequarti, per via di una grande qualità e classe, nonché di un’ottima visione di gioco. Insomma, delle doti davvero sopraffine nonostante stiamo parlando di un giovanissimo calciatore da poco sbocciato. Qualità che hanno spinto alcuni esperti ad azzardare addirittura un paragone con l’attuale madrileno, ex milanista, Ricardo Kakà. Il giovane ha anche una discreta vena realizzativa avendo segnato 8 marcature in 30 gare disputate con il proprio club. Djuricic è stato vicino a vestire la casacca del Manchester United, nel 2009, ma allora non riuscì ad ottenere il permesso di lavoro in Inghilterra e di conseguenza il suo sogno svanì. Attualmente è sotto contratto con l’Heerenveen fino al 30 giugno del 2014 ma in caso di grandi offerte il ragazzo cambierà sicuramente casacca. Moltissime le società sulle sue tracce. Oltre alla Juventus e al Napoli, Djuricic piace anche alla Lazio così come ai tedeschi di Amburgo e Borussia Dortmund e al solito Arsenal di Arsene Wenger, sempre all’erta alla ricerca di futuri campioni. Il suo costo sta schizzando alle stelle ed ora oscilla fra i 10 e i 15 milioni di euro tendenti a salire. In estate potrebbe quindi scatenarsi la classica asta e le due italiane sembrano pronte a parteciparvi. Chi lo prende sicuramente fa un affare ma c’è il rischio che il costo dell’operazione raggiunga livelli al di fuori della portate delle tasche dei club italiani. C’è da dire che l’Italia vanta un certo feeling con la Serbia visti i vari Stankovic, Kolarov, Krasic, ed altri talenti dell’est Europa, che sono sbarcati nel nostro paese e che hanno trovato fortuna in diverse società.

Non è quindi da escludere che il prossimo gioiello del Balcani sia proprio il “Kakà” serbo: Juventus e Napoli sono avvisate.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori