CALCIOMERCATO/ Juventus, per Elia ipotesi rescissione

- La Redazione

Ipotesi rescissione per l’esterno olandese Eljero Elia. L’ex Amburgo potrebbe svestire la casacca bianconera a costo zero visto che ha giocato meno del 10% del totale delle gare ufficiali

Elia
Eljero Elia, arrivato in estate dall'Amburgo, ha giocato 70 minuti in tutto il campionato (Infophoto)

CALCIOMERCATO – Tutte rose e fiori in casa Juventus durante la stagione che volge al termine, o meglio, quasi. Al di la degli ottimi risultati e dello splendido gruppo creatosi in quel di Vinovo, c’è qualche piccolo neo anche in corso Galileo Ferraris. Stiamo parlando ad esempio della situazione di Eljero Elia, esterno olandese. Sbarcato la scorsa estate in corso Galileo Ferraris dall’Amburgo, l’ex nazionale olandese doveva essere la soluzione ideale per Antonio Conte per risolvere il problema della fascia sinistra. Ma il giocatore, pagato circa 9 milioni di euro fra fisso e bonus, non è stato quasi mai schierato. L’allenatore salentino non lo “vede” e non lo considera adatto ad un campionato duro come appunto la Serie A. A questo punto sembra ipotizzabile un addio durante il calciomercato estivo, ma attenzione anche alla novità dell’ultima ora. L’ex anseatico potrebbe infatti decidere di rescindere il proprio contratto con la Vecchia Signora. In base alla legge n. 91 del 1981 un giocatore affermato può risolvere il proprio contratto se gioca meno del 10% delle partite ufficiali totali della squadra in cui milita, ed Elia è in linea con le “richieste”. Fino ad oggi l’esterno olandese è sceso in campo per 45 minuti durante Catania-Juventus (1-1) partendo addirittura da titolare, ma poi appunto sostituto nel secondo tempo da Pepe. In Roma-Juventus 1-1, altri quattro minuti giocati e infine i 18 minuti dell’ultima sua apparizione, quel Genoa-Juventus 0-0 dello scorso 11 marzo. In Coppa Italia, invece, Elia ha disputato 26 minuti in Juventus-Bologna 2-1, ottavi di finale di Coppa Italia. L’orange ha fino ad oggi totalizzato quindi soltanto 4 partite e calcolando che il 10% delle gare totale equivale a 4,3 match, potrebbe chiedere a fine stagione la rescissione. Un caso quindi molto spinoso per la Juventus che rischierebbe di perdere un giocatore a parametro zero con tutti annessi e connessi. E in estate, altra questione delicata, sarà quella relativa a Milos Krasic. L’esterno biondo della nazionale è il classico separato in casa e durante la campagna acquisti che aprirà il primo luglio farà sicuramente le valigie. Bisognerà però capire se l’ex Cska Mosca accetterà le offerte (cosa non fatta in inverno) e soprattutto quale sarà la somma che la Juve incasserà.

L’ad Marotta vorrebbe ottenere almeno una decina di milioni di euro dopo averlo pagato 15, ma visto che il giocatore è fermo praticamente dallo scorso maggio, sarà davvero dura…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori