PROBABILI FORMAZIONI/ Novara-Juventus: notizie alla vigilia (35esima giornata serie A)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Novara e Juventus, in campo domani alle 15. I bianconeri sono padroni del loro destino, ma dovranno fare attenzione alle insidie tipiche di un derby…

mirko_vucinic_juventus_r400
Mirko Vucinic (Infophoto)

Domani alle 15 lo stadio ‘Silvio Piola’ ospiterà il derby piemontese tra Novara e Juventus. Gli azzurri di Tesser hanno ormai pochissime chances per salvarsi, ma ci tengono a disputare alla morte le ultime quattro partite del campionato, in modo da non avere rimpianti. Un finale di stagione fondamentale soprattutto per una Juve in formato lepre, inseguita dal Milan a tre lunghezze di distanza. Ad osservare la Vecchia Signora dal vivo ci saranno anche due simboli della storia bianconera come Michel Platini e Giampiero Boniperti, entrambi, peraltro, di origini novaresi. Antonio Conte ha messo in guardia i suoi, spiegando che “non abbiamo vinto ancora nulla”, dunque guai a rilassarsi, soprattutto in quelle partite che sulla carta sembrano le più facili.

A dirigere l’incontro ci sarà l’arbitro Celi di Campobasso. Con lui il Novara vanta un solo precedente, molto fresco, risalente al 18 marzo scorso (vittoria per 2-0 al Franchi di Siena). La Juventus è stata diretta dal fischietto molisano in 6 occasioni, con un bilancio di 5 vittorie ed un pareggio.

Gli uomini di Tesser arrivano dal convincente successo sulla Lazio. Una vittoria di prestigio, arrivata contro un avversario indubbiamente più quotato, anche se non nuovo a certi scivoloni. Un modo anche per mettersi alle spalle le recenti sconfitte contro Napoli e Parma. La formazione piemontese, insomma, non ci sta ad abbandonare la serie A da comparsa e farà di tutto per tenere viva la speranza, finchè la matematica non dirà il contrario.

Il mister dovrà fare a meno dello squalificato Morganella e degli infortunati Ujkani, Ludi, Marianini e Jeda.

“Daremo tutto in una giornata storica”, ha promesso Tesser dopo la vittoria sui biancocelesti. Il tecnico di Montebelluna è consapevole dell’importanza della partita e della posta in palio.

Ne sono coscienti anche i giocatori al gran completo, galvanizzati dall’ultimo successo. La squadra scenderà in campo con un 4-3-1-2, con Mazzarani alle spalle di Mascara e Caracciolo, Porcari, Pesce e Rigoni in mediana e in difesa il quartetto formato da Gemiti, Lisuzzo, Paci e Garcia. In porta confermato Fontana, nonostante le ultime prove non particolarmente convincenti. Solo con grinta e spirito di sacrificio, si potrà avere la meglio su un avversario infinitamente più dotato sia tecnicamente che tatticamente.

La Juventus, incassata la fondamentale vittoria di Cesena, ha proseguito una striscia di successi che dura da ben sette giornate. In pratica, dopo lo 0-0 di Marassi contro il Genoa (risalente allo scorso 11 marzo), i bianconeri hanno solamente vinto, segnando 19 reti e subendone solamente una. Non è un caso, insomma, che Madama abbia la miglior difesa del torneo (solo 18 gol al passivo).

Solo due, ma di un certo peso, gli indisponibili di casa bianconera, ovvero lo squalificato Matri e l’acciaccato Pepe, esclusi dall’elenco dei convocati.

“Sarà la gara più difficile e importante della stagione”, ha spiegato Alex Del Piero, che dovrebbe partire per l’ennesima volta dalla panchina. L’attaccante, ormai capitano non giocatore, è da apprezzare anche per questo, oltre che per l’immensa classe. Mai una polemica, mai una parola fuori posto, risultando decisivo pure in formato ‘part-time’. La sua è la calma dei forti.

Al ‘Piola’ Conte opterà per il 3-5-2. La difesa è quella tipo, sulla destra Lichtsteiner vince il ballottaggio con Caceres, in avanti toccherà a Quagliarella far coppia con Vucinic. Nelle prossime pagine le probabili formazioni di Novara e Juventus.

 

Fontana; Gemiti, Lisuzzo, Paci, Garcia; Porcari, Pesce, Rigoni; Mazzarani; Mascara, Caracciolo. All.: Tesser.

A disp.: Coser, Centurioni, Dellafiore, Radovanovic, Jensen, Rubino, Morimoto.

Squalificati: Morganella.

Indisponibili: Jeda, Marianini, Ujkani, Ludi.

Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie; Quagliarella, Vucinic. All.: Conte.

A disp.: Storari, Caceres, Giaccherini, Padoin, Estigarribia, Del Piero, Borriello.

Squalificati: Matri (1).

Indisponibili: Pepe.

 

Arbitro: Celi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori