CALCIOMERCATO/ Juventus, l’idea Torres è sempre di moda

Continua a circolare l’indiscrezione di mercato che vuole la Juventus sulle tracce di Fernando Torres, gioiello del Chelsea e della nazionale spagnola in partenza da Londra

07.04.2012 - La Redazione
Torres
Fernando Torres (Infophoto)

CALCIOMERCATO – Dall’addio di Villas Boas e con l’approdo di Di Matteo sulla panchina del Chelsea la situazione di Fernando Torres sembra essere leggermente migliorata in quel di Londra. Il Nino sta iniziando infatti a dare i primi timidi segnali di ripresa, e ad avvicinarsi lentamente a quanto di buono fatto vedere a Liverpool, con la maglia dei Reds. Ottima prestazione nella recente sfida di FA Cup contro il Leicester, e assist decisivo nella gara di Lisbona fra il Benfica e il Chelsea di Lisbona, valevole per l’andata dei quarti di finale di Champions League, e infine, una rete in campionato, contro l’Aston Villa. Il futuro del campione del mondo spagnolo è però tutt’altro che certo. Di recente, uno degli agenti facente parte del suo entourage, Sanz, ha esclamato che non si sa dove giocherà il suo assist il prossimo anno. Non è da escludere che sia lo stesso Nino a voler cambiare aria dopo l’anno e mezzo circa passato nella grigia Londra in cui è stato subissato di critiche. A 28 anni, nel pieno della maturità calcistica, ha ancora la possibilità di firmare un contratto più che oneroso e soprattutto far dimenticare in fretta e furia la negativa parentesi in Blues. Moltissime sono le società pronte ad accoglierlo e fra queste vi è anche la Juventus. In corso Galileo Ferraris, guarda caso, l’amministratore delegato Beppe Marotta è alla ricerca di un centravanti di urlo, ma soprattutto di qualità sopraffina e che contribuisca alle vittorie con l’apporto di gol necessario. Negli ultimi tempi sono stati sondati i vari Gonzalo Higuain, Edin Dzeko, Carlitos Tevez, ma l’affare più facile sembrerebbe essere proprio quello relativo al calciatore cresciuto nell’Atletico Madrid. Torres è stato pagato uno sproposito durante il gennaio del 2011. Roman Abramovich versò nelle casse del Liverpool più di 50 milioni di euro e ora Torres ne vale circa la metà. Una trattativa che di fatto ricorda quella per Shevchenko, pagato al Milan circa 50 milioni e poi finito subito nel dimenticatoio. Il magnate russo vuole naturalmente evitare che Torres si deprezzi eccessivamente e di conseguenza è pronto ad immetterlo sul mercato con la speranza di scucire una bella cifra.

La Juventus c’è e la richiesta economica sarà in linea con la somma già messa in preventivo dai vertici aziendali. Torres potrà godersi la Champions League in bianconero: Marotta vuole bruciare la concorrenza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori