CALCIOMERCATO/ Juventus, c’è un’offerta per Elkeson ma il Botafogo chiede di più

- La Redazione

Il centrocampista offensivo del Botafogo, Elkeson, piace molto alla Juventus, che ha anche presentato un’offerta ufficiale al Botafogo. Le parti però sono ancora distanti, non sarà facile.

Marotta_Elkeson_R400
Beppe Marotta, dg Juventus (Infophoto)

La Juventus campione d’Italia, smaltita la festa scudetto e concentrata sulla finale di Coppa Italia contro il Napoli, è già al lavoro per preparare la prossima stagione. Si guarda al doppio impegno campionato-Champions League e a rinforzi immediati sul mercato, ma anche al futuro. Un nome caldo, dalle parti di Torino, è quello di Elkeson De Oliveira Cardoso, comunemente noto come Elkeson. Non è un nome nuovissimo: circola già da un po’ di tempo sulle frequenze di radiomercato, è un elemento di ottima tecnica, un trequartista che però all’occorrenza può agire da seconda punta (in questa stagione, la prima con la maglia del Botafogo, ha collezionato 8 gol). Non è giovanissimo: 23 anni, nel calcio di oggi, sono un’età già piuttosto avanzata in tema di promesse o nuove scoperte. Elkeson, inoltre, fa già parte del giro della Seleçao di Mano Menezes, pur non avendo ancora esordito. La Juventus punta molto da vicino il giocatore, e secondo Tuttosport pare che abbia già presentato un’offerta ufficiale al club brasiliano: si parla di 4 milioni di Euro per il cartellino del trequartista, che scade nel 2015. Il problema è che il Botafogo chiede di più: 7 milioni. Fabio Paratici, che sta portando avanti la trattativa, non sarebbe troppo convinto di spendere una cifra simile per un calciatore che deve ancora dimostrare il suo reale valore in un campionato competitivo, e che soprattutto non sarebbe un titolare: il trequartista non è un ruolo contemplato dagli schemi di Antonio Conte, mentre come seconda punta c’è Mirko Vucinic, ritenuto intoccabile dal tecnico salentino. Insomma, il piano per Elkeson non prevederebbe l’arrivo immediato alla Juventus, bensì almeno una stagione di esperienza in Europa, in modo che si possa fare le ossa. Le ipotesi a quel punto sarebbero molteplici, ma intanto la società bianconera vuole chiudere subito l’affare, per evitare che altre squadre si inseriscano e che quindi il prezzo si alzi. In casi simili, spesso a fare la differenza è la volontà del calciatore: l’interesse di un club come la Juventus potrebbe rappresentare la spinta, nei confronti di Elkeson, per chiedere di essere ceduto al Botafogo, con cui sta disputando la sua prima stagione (arriva dal Vitoria, squadra di Salvador de Bahia; 

Il Benfica ne acquistò la metà del cartellino, ma poi la cedette al Botafogo, che ora è proprietario del giocatore al 100%). Ma la Juventus potrebbe anche decidere di mantenerlo nella rosa, anche se l’interesse per Higuain e Suarez (extracomunitari, che come sappiamo hanno posti limitati) rende più difficile questa soluzione. Comunque, al momento le parti sono ancora distanti: si lavora per limare la differenza di 3 milioni tra domanda e offerta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori